A Colobraro un ciclo di seminari dedicati al cinema e la Basilicata

cinemadamare

Il Centro Studi Intergenerazionale promuove la conoscenza della Basilicata attraverso la cultura cinematografica in quanto forma di espressione artistica e culturale.

Nell’ambito delle sue attività per l’attuazione di esperienze di apprendimento permanente ha organizzato un seminario dal tema: “La Basilicata nella produzione cinematografica”.

L’iniziativa è programmata nell’ambito del dipartimento “Arti e culture della Basilicata” nella sede Censin di Colobraro, con la collaborazione di Salvatore Verde, maestro scuola dell’infanzia, giornalista e filmmaker.

In particolari momenti del percorso tematico saranno coinvolti in un’ottica intergenerazionale oltre alla comunità colobrarese anche quelle dei comuni limitrofi.

Il programma dei workshop previsti è il seguente:

Introduzione

Capitolo 1. Il corto, sguardo delle origini

Capitolo 2. Il periodo post-bellico, della “scoperta”

2.1   Grandi studiosi italiani e stranieri in Lucania

2.2   Le numerose inchieste conoscitive del Parlamento

Capitolo 3. Sud, realtà e magia… della Settima Arte

3.1   Il Neorealismo cinematografico italiano e la Basilicata

Capitolo 4. Dall’uomo al paesaggio

Capitolo 5. Povertà e ricchezza dei film nella terra di Rocco e i suoi  fratelli

Capitolo 6. Citazioni e luoghi comuni: il filone comico-grottesco e quello drammatico

Capitolo 7. L’arrivo dei lucani, che (si) raccontano

7.1 Il fenomeno Papaleo

Capitolo 8. La Lucana Film Commission

Conclusioni

Il Censin, Centro Studi Intergenerazionale, in quanto istituto di ricerca sociale riconosce il sistema del cinema e dell’audiovisivo quale mezzo fondamentale di espressione artistica, di formazione culturale, di comunicazione nonché rilevante strumento di educazione e crescita sociale.

Il seminario si svolgerà a Colobraro presso l’Auditorium Comunale a cadenza settimanale in orario pomeridiano dalle 16.30 alle 18.30.  Per informazioni e iscrizioni: tel. 339 6500964   info@censin.it

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*