Calcio a 5: sconfitta a Catania per la Libertas Eraclea

libertas

 

E’ infausta la prima sulla panchina jonica di mister Tuoto, all’esordio assoluto in serie A2.

Non è bastata la tripletta di Bassani; la Libertas Eraclea esce sconfitta dal PalaNitta di Catania, in uno scontro diretto con una delle contendenti alla salvezza, dopo essere riuscita a tenere testa agli avversari per buona parte del match.

Illusorio il vantaggio della Libertas al 17′ del primo tempo con Bassani, rete utile per andare al riposo con una rete di vantaggio.

Nella ripresa la rimonta siciliana con le reti in sequenza di Lopez Escobar (doppietta) e Rizzo per il 3-1.

Ci pensava ancora Bassani (al 14′) a riportare in carreggiata i rossoneri prima con il rigore del 2-3 e, successivamente, con il pareggio del 3-3 al 17’23” . L’illusione però durava solo un secondo in quanto Lopez Escobar griffava il 4-3.

Il finale era tutto di marca rossazzurra con tre segnature a cavallo tra il 18′ e 19′ di Bidinotti, Lopez Escobar e Cesaroni che riuscivano a sfruttare magistralmente delle azioni di ripartenza.

Cronaca.

 

Libertas ancora con la panchina corta, nonostante il nuovi acquisto Covelluzzi.

L’inizio dell’incontro è combattuto con i padroni di casa a tessere le trame di gioco, mentre la Libertas è abile nei capovolgimenti di fronte.

Ci pensa Taibi a sventare le minacce alla propria porta, ma quando l’estremo rossonero non ci arriva risulta propedeutico l’ausilio del palo.

I rossoneri, invece, sprecano un paio di opportunità in ripartenza con Cospito e Bavaresco.

L’inerzia del match dura fino al 17′ quando lo stesso Taibi lancia lungo per Bassani, il laterale italo-brasiliano supera un avversario e batte di sinistro il portiere Barravecchia per lo 0-1 ospite; risultato con il quale le due formazioni vanno al riposo.

Nella ripresa il Catania aumenta i giri e riesce a raggiungere il pari al 5′ grazie a un diagonale di Lopez Escobar.

Tre minuti dopo i locali effettuano il sorpasso con un preciso piatto di Rizzo che capitalizza un ottimo giro palla dei catanesi.

All’11’ arriva anche il 3-1 ancora con Lopez Escobar che fulmina di piatto Taibi.

La gara sembra ormai incanalata ma la Libertas ha uno scatto d’orgoglio trascinata da Bassani.

Il laterale al 14′ si procura un penalty (fallo di Barbera) e lo trasforma per il 2-3, mentre al 17′ sigla il pari (3-3) con un chirurgico sinistro. La gioia rossonera, però, dura solo pochi secondi (9” per la precisione) perchè Lopez Escobar sfonda centralmente superando lo stesso Bassani e ingannando Taibi con un rasoterra non irresistibile per il 4-3.

A questo punto i lucani tentano il tutto per tutto avanzando Taibi ma vengono puniti: al 18′ Bidinotti recupera palla (con un presunto fallo su Bavaresco), si invola in contropiede e insacca il 5-3.

Negli ultimi due minuti di gara i rossazzurri dilagano agevolati dagli errori dei ragazzi di mister Tuoto sbilanciati in avanti: per Lopez Escobar e Cesaroni è un gioco da ragazzi depositare in rete le ultime marcature per il finale di 7-3.

La vittoria permette ai siciliani di agguantare gli jonici a 9 punti che significano terzultimo posto in classifica.

E sabato si torna al Palaecole, nella difficile sfida contro il Latina secondo in classifica.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*