Calcio a 5: Rocco Suriano non è più l’allenatore dell’Avis Borussia Policoro

mister suriano

Rocco Suriano non è più l’allenatore dell’Avis Borussia Policoro.

Un divorzio voluto dalla società biancorossa che avrebbe esonerato Suriano a seguito di un incontro tenutosi lunedì sera, pochi giorni dopo il derby tra Avis Borussia e Libertas Eraclea, vinto da quest’ultimi con il risultato di quattro a due.

La squadra sarebbe stata affidata a Juliano Scharnovski, atleta brasiliano della rosa biancorossa e allenatore della squadra femminile che milita nel campionato regionale di serie C di calcio a 5.

La notizia, che non è stata ancora ufficializzata dalla società attraverso comunicati stampa ma è apparsa sulla “Gazzetta del Mezzogiorno” e circolata nelle ultime ore sui social network, trova conferma nelle parole dell’allenatore di Policoro e arriva come un vero e proprio fulmine a ciel sereno tra gli appassionati del futsal policorese.

Nelle parole di mister Suriano c’è amarezza: “potevano gestire diversamente, aspettare la fine del girone d’andata e decidere – ha commentato  –  sono stati molto superficiali nel comportarsi, non hanno rispettato il Suriano uomo e mister”.

E poi il saluto speciale per la tifoseria biancorossa: “Malandrini vi amo!”

La decisione è probabilmente scaturita non solo dalla sconfitta nella stracittadina ma dalla posizione occupata dall’Avis in questa prima parte del campionato di A2, solo nove punti a due partite dal termine del girone d’andata nonostante la compagine abbia mostrato buon gioco in campo ma poca capacità di concretizzarlo con i risultati.

Questo campionato di A2 è stato il quarto per mister Suriano alla guida dell’Avis Borussia Policoro: l’allenatore policorese ha preso la squadra ionica nella terza giornata della stagione 2011/12, la prima in serie B, ottenendo un secondo, un quarto posto e la vittoria, quindi prima storica promozione  in A2, nello scorso campionato.

Poi l’avventura in A2, a quanto pare conclusasi all’undicesima giornata e al derby con la Libertas Eraclea.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*