Calcio a 5: alla Libertas Eraclea il derby del Palaercole

Avis Libertas derby

Va alla Libertas Eraclea il primo derby metapontino della serie A2.

Venerdì sera, in un Palaercole con il pubblico delle grandi occasioni, i rossoneri di mister Bommino si sono imposti per quattro a due sui cugini dell’Avis Borussia Policoro in un match gestito con la giusta lucidità e attenzione che ha permesso di recuperare l’iniziale svantaggio e poi di costruire la strada per il successo.

Avis Borussia e Libertas in campo con le novità portate dal calciomercato: i biancorossi senza Russo e Creaco, partiti in settimana, ma con il nuovo arrivato Da Silva; l’Eraclea senza Taibi tra i pali, sostituito da Sibilia, mentre capitan Dartizio, squalificato, ha dovuto guardare il match dagli spalti.

I primi minuti di gioco sono caratterizzati da un grande equilibrio, con le due squadre impegnate a controllarsi e a evitare errori, complice anche la forte attesa che ha accompagnato la stracittadina.

Il primo vero brivido arriva al 5′ quando il fendente di Pizzo si stampa sulla base del palo.

Immediata la reazione della Libertas, che si presenta pericolosamente in avanti con Bavaresco e Dipinto.

Ma proprio in questo momento l’Avis Borussia trova il vantaggio grazie a un calcio di punizione; al 5′ il preciso rasoterra di Scharnovski lascia tutti fermi e si insacca alle spalle di Sibilia.

I rossoneri non accusano il colpo e si riportano in avanti; per due volte Dipinto ha l’occasione di pareggiare i conti ma la palla finisce prima fuori e poi viene neutralizzata dall’estremo difensore dell’Avis Laviola.

[tubepress video=8O6ZKuT9cA8 =embeddedWidth=”456″ embeddedHeight=”290″ showRelated=”false” title=”false”]

I padroni di casa non stanno però a guardare e cercano la giusta ripartenza; al 13′ l’occasione di allungare passa tra i piedi di Goldoni, Zancanaro devia in angolo.

Subito dopo è Pizzo ad essere pericolo, Sibilia neutralizza col piede; l’estremo difensore dell’Eraclea  è decisivo anche al 14′ sul tiro di Da Silva e sul diagonale di Scharnovski al 16′.

L’Avis Borussia crea tanto ma pecca della giusta precisione sotto porta e non riesce così a trovare la rete che potrebbe dargli maggiore sicurezza.

Come accaduto poco prima per la Libertas, che ha subito il gol nel momento in cui stava attaccando di più, succede adesso per i padroni di casa: al 18′ Bassani prova a sorprendere tutti con un diagonale dalla distanza, Laviola respinge ma la palla viene intercettata da Dipinto che la butta in rete e riporta in parità il match.

A meno di un minuto dalla fine l’Eraclea ha la possibilità di raddoppiare con Rispoli, il suo tiro viene bloccato sulla linea da Goldoni che rinviando però prende il palo e fa tremare tutta la curva biancorossa.

Dall’altro lato Pizzo cerca la sortita vincente con un tiro violento dalla distanza, Sibilia para.

La ripresa si apre con la Libertas pericolosa, al 2′, con Bassani su punizione; il suo potente tiro è neutralizzato da Laviola.

L’estremo difensore del Borussia è decisivo anche tre minuti dopo quando, con il corpo, rinvia il tiro centrale di Bavaresco.

Al 7′ è l’Avis ad avere l’occasione del raddoppio: Bertoni serve Scharnovski sotto rete ma il suo tiro è alto.

Capovolgimento di fronte e Laviola esce e con il corpo rinvia l’insidioso tiro di Bassani; un minuto dopo e Pizzo salva sulla linea spazzando via il lancio di Bavaresco.

Dall’altro lato è Scharnovski a provare di sorprendere tutti con un gran tiro dalla distanza, Sibilia si supera e rinvia.

Poco dopo è Bertoni a tentare la sortita vincente; il rinvio dell’estremo difensore rossonero è raccolto dal tandem Bavaresco-Bassani; il potente lancio di quest’ultimo si stampa sul palo.

Ma l’azione non è finita, la Libertas si ripiglia la palla, Bassani ci riprova, Laviola rinvia ma Bavaresco in scivolata raccoglie e non sbaglia, siglando il vantaggio rossonero.

Mister Suriano gioca la carta del portiere di movimento per rendere più fluido il gioco ma la porta lasciata vuota è facile preda dei lanci lunghi della Libertas, che allunga grazie ai tiri dalla distanza di Zancanaro (13′) e Bavaresco (15′).

L’Avis non si arrende e continua a premere buttandosi tutta in avanti e sperando di ripetere quanto già visto in passato ovvero match recuperati a pochi secondi dalla fine.

Ma la Libertas è attenta e neutralizza; la rete del neo acquisto Da Silva, a 42” dalla fine, sigla il definitivo quattro a due e chiude un derby dalle tante emozioni.

L’Eraclea prolunga così la sua striscia positiva di vittorie nella stracittadina, arrivando a quota quattro e aggiudicandosi il primo successo in un derby di A2; l’Avis Borussia resta sempre ferma a una sola vittoria che non è mai arrivata nel mese di dicembre.

Guardando al girone B,  dopo due sconfitte la Libertas smuove la classifica e raggiunge quota 16 punti; resta ferma a 9 punti l’Avis Borussia Policoro che deve rinviare ancora l’appuntamento con il primo successo casalingo di questa stagione.

A fine gara abbiamo raccolto i commenti dei mister Bommino e Suriano e dei marcatori Bavaresco e Zancanaro.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*