Anche a Policoro i corsi di formazione della Lucana Film Commission

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

foto cs formazione lfc

Con i primi due corsi sul documentario e sulla sceneggiatura entra nel vivo la formazione della Lucana Film Commission, che già con questo start mette a disposizione corsi gratuiti per 42 operatori della filiera cinematografica e non solo.

Martedì scorso presso gli Studios della Digital Lighthouse di Tito Scalo, alle porte di Potenza, è iniziato il corso sul documentario con dodici iscritti provenienti da diverse zone della Basilicata, che per cinque giorni hanno formato il gruppo che si avvale della docenza di uno dei più acclamati e riconosciuti documentaristi italiani, Gianfranco Pannone, che permetterà a registi, montatori e operatori di poter ampliare teoria e tecniche del racconto del reale concentrandosi sul paesaggio e le infinite declinazioni che questo implica.

Il corso si è aperto con un’introduzione del maestro – nonché Presidente della Fondazione – Luigi Di Gianni, una sorta di autorità internazionale del settore, che ha aperto le lezioni con una discussione sui padri storici del documentario e che attraverso l’ausilio di proiezioni di spezzoni di documentari ha permesso ai corsisti di apprendere tecnica ed etica di uno degli aspetti cruciali dell’arte del cinema. La significativa parte teorica è proseguita il giorno successivo con un dialogo a due voci tra i due registi (Pannone è stato allievo di Di Gianni al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma) adoperando i documentari del ciclo lucano che hanno molto appassionato i giovani discenti.

Da ieri, è invece iniziata la fase pratica del corso con delle riprese in esterno dirette da Pannone che saranno poi studiate collettivamente nella fase di montaggio e postproduzione con la realizzazione di piccoli short di 3 minuti che saranno il saggio finale dell’intensiva alta formazione.

Inizia invece sabato a Policoro il corso di sceneggiatura rivolto a 30 sceneggiatori, autori, scrittori e registi che sarà tenuto da Vincenzo Monteleone, uno dei più autorevoli professionisti italiani. I trenta iscritti, partecipano ad un vero e proprio stage creativo (che proseguirà in un altro week end ad inizio 2018) dove lo sceneggiatore proporrà un pedinamento dal soggetto alla sala del suo lavoro sul film “El Alamein”. Monteleone partirà dell’idea iniziale, dagli eventi storici che sono alla base del film, i diari di guerra e i filmati d’epoca, passando poi per le prime stesure del soggetto, la sceneggiatura, il cast, i sopralluoghi in Marocco ed Egitto, le riprese, il montaggio fino alla scelta del trailer e del manifesto.
Insomma un percorso completo che ha però alla base l’idea e la scrittura, che sono sempre le fondamenta di un film.

Monteleone metterà a disposizione tutti i suoi materiali, compreso un documentario che ha fatto ad alcuni reduci di guerra (ormai 90enni), le varie fasi della sceneggiatura, un film degli anni ’40 e uni degli anni ’50 sulla celebre battaglia combattuta dagli italiani contro gli angloamericano in modo da poter comparare l’evoluzione del racconto cinematografico nel corso degli anni.

I corsi gratuiti e aperti agli operatori lucani (con diritto di prelazione per gli iscritti al database della Fondazione LFC) sono stati finanziati con il Piano delle attività 2017 e hanno richiesto un forte impegno da parte del Cda e del personale della Lucana Film Commission che mira a fortificare un comparto produttivo che sta ottenendo importanti risultati economici e artistici di grande rilevanza grazie alle politiche si sviluppo promosse dalla Regione Basilicata.

L’attività di formazione proseguirà nel 2018 con altri corsi sul montaggio, recitazione e produzione.

Commenti

Questo articolo è stato letto 368volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto