Si avvia alla chiusura il Lucania Film Festival

lff_haber_terrazzo

“Io credo nel talento. Oggi abbiamo possibilità che 20 anni fa non c’erano, ma occorre esser capaci di raccontare storie originali. Basta con queste commedie, sono tutte uguali, c’è bisogno di storie spiazzanti”, così Alessandro Haber, ospite lunedì 11 agosto della XV edizione del Lucania Film Festival, ha iniziato la sua chiacchierata con il pubblico della kermesse pisticcese, sul Terrazzo gremito di gente.

“Il cinema per me è una malattia – prosegue – è come fare l’amore continuamente con varie donne e ogni volta è come se fosse la prima. C’è un rapporto di scambio, è qualcosa che ti avvolge”. Tra aneddoti vari relativi alla sua lunga carriera, in cui sono stati tirati in causa anche Nanni Moretti e Mario Monicelli, non sono mancati gli apprezzamenti ai luoghi che lo ospitano, definiti incantevoli e unici. “Attraversandoli con la macchina, ho visto piccoli gioielli, che però andrebbero meglio sfruttati e valorizzati”, sottolinea, dopo aver ricordato che 38 anni fa girò, proprio a due passi da Pisticci, sulla strada Basentana, il film “Il tempo dell’inizio”, diretto da Luigi Di Gianni, tra l’altro neo-presidente della Lucana Film Commission.

Piacevolmente colpito dall’atmosfera del festival, l’attore e regista bolognese, che in serata si è esibito sul sagrato della Chiesa Madre con il Quartetto Meridies in El Tango, ha deciso di rimandare di un giorno la sua partenza, per poter godere del LFF da spettatore, pieno del suo ottimismo che lo porta ad affermare: “Credo che fra 10 anni il Sud diventerà il cuore della nazione. E’ qua che c’è la verità, c’è energia, c’è da scoprire tante cose, l’aria è fantastica, la gente vuole mettersi in gioco, è creativa”. Ecco perché, informato della candidatura di Matera a Capitale europea della cultura 2019, ha subito deciso di tifare per la città lucana, “perché io sono con gli outsider, con tutti coloro che si vogliono mettere in gioco e provare a stupire”.

L’intervento di Haber sulla Città dei Sassi ha introdotto idealmente il sindaco di Matera, Salvatore Adduce che, nell’ambito di un tour nei comuni lucani, ha toccato anche Pisticci per consegnare al Comune i vessilli con la scritta “Io sostengo Matera 2019”. Il primo cittadino materano, nella breve cerimonia tenutasi alla presenza dell’assessore comunale alla cultura Francesco D’Onofrio, ha ribadito il forte legame col LFF cui ha riconosciuto il merito di aver fatto da apripista alle politiche di sinergia tra i territori.

Intanto, dopo i numerosi appuntamenti che hanno riempito anche la terza giornata di lavori, il LFF si avvia alla chiusura, affidata come sempre alla musica live. Quest’anno saliranno sul palco i The Moorings, esplosiva band francese che, grazie alla sponsorizzazione di Rabite, proporrà il suo irish-folk-punk nella splendida cornice della Sala grande, a partire dalle ore 22:30, subito dopo la cerimonia di premiazione dei film vincitori della XV edizione, in programma alle 21:45 nella Sala piccola. Fedele ai temi popolari della tradizione irlandese, la band, tra le più seguite del vecchio continente, vanta collaborazioni, tra gli altri, con i Dubliners e i Pogues.

Anche se in dirittura di arrivo, il LFF continuerà a proiettare immagini in movimento sui suoi schermi open air, a partire dal pomeriggio. Alle 18:30, sul Terrazzo, saranno protagonisti i giovanissimi, con una selezione di corti presentati nell’ambito di una sezione non competitiva, pensata per promuovere tra i ragazzi le attività culturali, con un occhio di riguardo al cinema e alla multimedialità. Giovane è anche il Mashrome Film Festival, evento romano che, giunto alla sua terza edizione, ha deciso di realizzare il suo epilogo nella cornice della rassegna pisticcese, con la proiezione di una selezione di lavori, in programma alle ore 20:00, sempre sul Terrazzo.

Sullo schermo della Sala piccola, invece, a partire dalle ore 21:00, scorreranno le immagini di “Matera città dei Sassi” di Maria Novella Storchi e “Lamento funebre a Pisticci” di Michele Gandin, proiezioni curate dalla Lucana Film Commission. Seguirà il thriller di Felice Vino che ha firmato “Protocollo S”, la prima web serie lucana, presentata nella sezione Spazio Italia. La Sala si spegnerà dopo la proiezione dei film vincitori, in programma alle ore 00:30.

 

LE PROIEZIONI DI MERCOLEDI’ 13 AGOSTO

 

Il Cinema dei giovani del LFF

The Best of Mashrome Film Festival

Matera città dei Sassi di Maria Novella Storchi e Lamento Funebre a Pisticci di Michele Gandin – a cura della Lucana Film Commission

Spazio Italia – Protocollo S di Felice Vino

Film vincitori

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*