Presentati in Prefettura a Matera i risultati dell’attività di vigilanza e controllo del comparto agroalimentare e della pesca

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

prefettura_-_palazzo_del_gover-456x305

Nella mattinata dell’8 settembre scorso, presso la Prefettura di Matera, presieduta dal Capo di Gabinetto, si è svolta una riunione del Gruppo Tecnico di coordinamento della attività di vigilanza e controllo nel settore agroalimentare e della pesca, che opera nell’ambito della Conferenza Provinciale Permanente, per presentare il report delle attività di controllo svolte nell’anno in corso e illustrare i risultati conseguiti.

Il Gruppo Tecnico è composto dai Rappresentanti di Questura di Matera, Nas di Basilicata, Comando provinciale dei Carabinieri, Comando provinciale della Guardia di Finanza, Comando provinciale del Gruppo Carabinieri Forestale, Sezione provinciale della Polizia Stradale, Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale dell’ASM di Matera, del SIAN, Servizio igiene degli Alimenti e della Nutrizione dell’ASM di Matera, Capitaneria di Porto di Taranto, Istituto Controllo di Qualità e Repressioni Frodi di Potenza.

La programmazione dell’attività congiunta in questione, che quest’anno è stata parzialmente modificata a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 ed affiancata all’attività di controllo sul rispetto della normativa anti contagio varata dal Governo, ha portato, come di consueto, importanti risultati.

In particolare, le attività sono state indirizzate, nei primi mesi dell’anno, alle mense scolastiche, e, dopo la riapertura delle attività, è ripresa l’attività di controllo sui ristoranti e sui depositi alimentari all’ingrosso del capoluogo mentre nei mesi di luglio e agosto i controlli sono stati svolti specialmente lungo la fascia jonica, nei villaggi turistici e negli stabilimenti che somministrano alimenti, dove si concentra il turismo balneare.

Nello scorso mese di luglio è stato istituito il NIPAF (Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) del Gruppo Carabinieri Forestale di Matera che, contestualmente alle verifiche anti COVID, ha eseguito controlli agroalimentari per la verifica della corretta applicazione delle norme su etichettatura, tracciabilità ed igiene delle strutture destinate ad alimenti elevando, nell’occasione, n. 8 sanzioni amministrative con sequestri di prodotti alimentari.

Complessivamente sono state controllate, a cura dei NAS di Basilicata, del Gruppo Carabinieri Forestale di Matera, dell’Ufficio Marittimo di Policoro, dell’ICQ di Basilicata e dell’ASM di Matera, n. 28 attività, irrogate n. 14 sanzioni e disposte n. 2 sospensioni di attività.

Rilevante l’attività svolta dai NAS di Basilicata, nell’ambito della programmazione istituzionale, con n. 317 ispezioni eseguite e n. 62 situazioni irregolari rilevate.

Anche l’Ufficio Marittimo di Policoro della Capitaneria di Porto di Taranto, specialmente durante la stagione estiva, ha svolto una intensa attività istituzionale di controllo, presso le strutture balneari, sulla sicurezza ambientale oltre che attività di contrasto alla pesca di frodo lungo il litorale jonico; in particolare, sono stati eseguiti n. 24 interventi, con sequestri amministrativi di prodotti ittici per un totale di circa 345 Kg e sanzioni amministrative per oltre 20 mila euro.

L’attività di vigilanza e controllo del Gruppo Tecnico proseguirà negli ultimi mesi dell’anno in corso nell’obiettivo di accrescere sempre più i livelli di tutela dei consumatori.

Commenti

Questo articolo è stato letto 57volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto