A Policoro tante emozioni con il concerto della Symphonic Band “Carnevale in Musica”

symphonic

Non ha deluso le attese il concerto “Carnevale in Musica” della Symphonic Band dell’associazione musicale “Alessandro Vessella” di Policoro.

Un evento che si è fatto attendere, visto che era previsto per il 6 gennaio con il titolo “Musica InCalza”. Ma le abbondanti nevicate che hanno interessato la Basilicata hanno spinto gli organizzatori a rinviare. L’attesa è stata però premiata dalle tante emozioni regalate al numeroso pubblico del Palaercole dall’orchestra, composta da giovanissimi corsisti e musicisti di esperienza guidati dal maestro Rocco Lacanfora, per una suggestiva serata all’insegna della musica.

Come da tradizione il repertorio offerto nel corso del concerto è stato ricco e multiforme.

L’apertura è stata solenne, con Oh Fortuna, il brano più celebre dei Carmina Burana di Carl Orff.

E poi spazio alla musica operistica, con la travolgente Overture del Guglielmo Tell di Gioacchino Rossini: il ritmo incalzante è stato magistralmente realizzato con l’aiuto dello xilofono.

 

Il repertorio più classico ha poi lasciato il posto a tracce più moderne, come il blues di George Gershwin e del suo celeberrimo “Un americano a Parigi”, con gli assoli al clarinetto affidati al giovane Cosma Lacanfora.

Alla tromba del maestro Francesco Marsigliese, policorese doc e componente della banda dell’esercito, il compito di inaugurare l’omaggio a Ennio Morricone con la suite del film “Per un Pugno di Dollari”. E poi le note di altre indimenticabili colonne sonore dei film western di Sergio Leone come “Giù la testa” o “C’era una volta il west”.

Il piano del maestro Michele Martello ha deliziato il pubblico con le note della colonna sonora del film “La leggenda del pianista sull’Oceano”, accompagnato da due giovani ballerine della New Siris Dance del maestro Artan Abedini.

Infine gli omaggi a Domenico Modugno e Nino Rota, per un finale dal ritmo travolgente.

Abbiamo incontrato i maestri Lacanfora e Marsigliese che, assieme al vicepresidente dell’associazione Vessella Salvatore Iannibelli, ci hanno parlato dell’evento di sabato e dei progetti futuri.

Post correlati