A Policoro il progetto “Mare pulito per tutti”

mare

La Lega Navale di Matera propone il progetto “Mare pulito per tutti”.

Sabato 12 luglio, un gruppo di ragazzi diversamente abili, accompagnati dalle proprie famiglie ed assistenti si incontrerà presso il centro visite dell’Oasi WWF di Policoro con gli operatori dei centri di educazione ambientale coinvolti.

Qui dopo, una breve cerimonia di accoglienza alla presenza delle autorità, visiterà l’aula museale e le vasche del centro recupero animali selvatici dove vengono ospitati alcuni esemplari di tartaruga marina in cura presso il centro ed in attesa di reimmissione in mare. Dopo la visita e l’eventuale liberazione di un esemplare, i ragazzi diversabili accompagnati dagli educatori e dagli assistenti  per gruppo vengono trasferiti a bordo di barche a vela con istruttore di vela a bordo, diventando dei veri e propri equipaggi. Insieme solcheranno le acque dello Jonio e con l’ausilio di binocoli si dedicheranno ad una sorta di “whilewatching” per avvistare cetacei e tartarughe marine pur partecipando attivamente a tutte le attività dell’equipaggio costituendo un vero e proprio team di lavoro. Al rientro svolgeranno un’attività laboratoriale conclusiva.

La manifestazione si pone più macro obiettivi:

  • la conoscenza del particolare ambiente protetto dell’Oasi Bosco Pantano di Policoro con la sua fauna terrestre e marina;
  • lo svolgimento di un ‘esperienza sportiva in barca a vela con equipaggi diversabili;
  • il monitoraggio delle acque costiere joniche;
  • la raccolta di fondi da destinare alla ricerca scientifica, in particolare alla F.A.I.P. che si occupa dello studio di cellule chiamate pluripotenti utili ad aiutare le persone affette da malattie ad oggi definite inguaribili quali la leucemia acuta, sclerosi multipla, s.l.a. , parkinson ecc..

La manifestazione che viene presentata e proposta nel presente progetto nasce da un forte entusiasmo per lo sport, ma concretizza invero la promozione di un progetto di utilità sociale e di salvaguardia dell’ambiente arricchendolo di una prerogativa sportiva di indubbio interesse, quella della pratica sportiva di nautica a vela.

Programma:

Ore 9,30:   Accoglienza, Saluti Autorità – Presentazione equipaggi, Enti e associazioni partecipanti;

Ore 10,00: Visita aula museale;

Ore 11,00: Visita vasche CRAS;

Ore 11,30 Imbarco degli equipaggi;

Ore 15,30 Sbarco al Circolo Velico Lucano;

Ore 16.30: Reimmissione in mare di una tartaruga;

Ore 17,00: Attività laboratoriale;

Ore 18,00: Resoconto della giornata, cerimonia conclusiva.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*