Policoro: Eric Davis Guitar per la quarta serata del Blues in Town

Ancora musica, cinema e seminari musicali nella quarta giornata del Blues in Town Festival di Policoro. 
Il programma della kermesse policorese si aprirà con l’ultimo appuntamento della rassegna cinematografica Cinema Blues, una delle novità introdotte nella nona edizione del festival blues che ha reso omaggio, in queste sere, al genere musicale afroamericano attraverso la proiezione di documentari dedicati al genere musicale. 
La prima edizione della rassegna che si concluderà questa sera alle ore 20,30 con la proiezione del film Warming by The Devil’s Fire di Charles Burnett, ha proposto agli appassionati musicali e cinematografici la visione del progetto “The Blues” prodotto dal regista Martin Scorsese per la celebrazione dell’ ”Anno americano del Blues”, sancito dal Senato Americano nel 2003.
Ad aprire i concerti musicali del Blues in Town del 9 agosto saranno, come di consueto, blues band italiane emergenti. 
Lofferta musicale della quarta serata del Blues in Town proporrà una lunga celebrazione del blues americano prima con lesibizione, alle 22,00, dei BLUES RIDERS, band calabrese che ripercorre diversi brani di Buddy Gay e BB King,Robert Johnsons e Robben Ford e poi con i MARTINS GUMBO BLUES BAND gruppo che deve il suo nome dal Gumbo, tipica pietanza del Delta del Mississippi, luogo di nascita del Blues e di cui ripropongono un ampio repertorio.
Ospite internazionale per il quarto appuntamento del Blues in Town sarà infine il chitarrista di Chicago Eric Davis Guitar. 
Figlio del noto batterista Bobby Davis, Eric si avvicina da giovanissimo al mondo del blues seguendo le orme del padre ed iniziando a suonare nei più noti locali di Chicago. 
E fu proprio allinterno di uno dei più importanti club di ChicagoThe Lounge Checkerboardche Eric Davis incontro il leggendario Buddy Guy il quale ne determinò il suo futuro musicale donandogli una propria chitarra Fender ed avviandolo ad una carriera musicale blues di successo come chitarrista ed interprete. Il lungo programma musicale si concluderà, come ogni sera, con le jam session notturne, aperte gratuite a tutti i musicisti presenti. 
Allofferta di musicale di intrattenimento continuerà ad affiancarsi lofferta didattica del Blues in Town attraverso gli appuntamenti pomeridiani degli otto seminari musicali gratuiti e del concorso fotografico Uno Scatto di Blues, concorso amatoriale che intende ricostruire, in immagini, le emozioni di cinque giornate di grandi concerti.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*