Policoro: E’ polemica sul concerto dei Pooh

E’ polemica sul concerto dei Pooh che si terrà a Policoro il 13 dicembre prossimo al Palaercole. 
A sollevarla è il rappresentate del movimento civico “Policoro è Tua” Ottavia Frammartino che, in una nota, si dice “indignato dalla delibera 115” con la quale il Comune si impegnerebbe a dare oltre seimila euro all’agenzia organizzatrice per gli adempimenti tecnici, oltre al comodato d’uso gratuito del palazzetto policorese.
A tutto c’è un limite, – dice in una nota Ottavio Frammartino – ma qui a Policoro si è superato la decenza. 
Ci chiedono sacrifici per risanare i bilanci, poi dei nostri soldi ne fanno un utilizzo ingiustificato. 
Una agenzia organizza un concerto per quando rilevante e normalmente, come accade in tutto il mondo, questa si carica dei costi organizzativi e non solo ma anche dei costi della struttura. 
Per un comune normale, un evento del genere che si svolgerà in un palasport sottoutilizzato che costa alla comunità oltre 100 mila euro è l’occasione propizia per ammortizzare qualche costicino. 
Per Policoro no, perchè – continua Frammartino – non solo diamo a titolo gratuito il PalaErcole, non solo ognuno di noi si accolla il costo della corrente ma in più Leone e i suoi Trenta, con delibera 115, hanno pensato bene di Donare di Tasca Nostra 6650 euro più iva all’Agenzia di Potenza per gli adempimenti organizzativi.”
In conclusione – dice Frammartino – noi paghiamo, loro intascano.
Mi auguro solo che non ci siano i soliti  biglietti omaggio per lor signori, per questro  chiedo ai politici, ai funzionari che assisteranno allo spettacolo, di mostrarci i biglietti acquistati e chiedo ai cittadini il compito di fotografarli e riprenderli , per fare la lista.
 Interesseremo della questione la Corte dei Conti ed il giorno del concerto organizzeremo un volantinaggio davanti al palasport per far sentire forte la nostra voce indignata.”

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*