Policoro: "Amministrazione dia segnale di discontinuità"

Ha scelto i portici di piazza Heraclea il movimento “Policoro è Tua” per una conferenza stampa per commentare quanto accaduto nelle ultime settimane nel municipio della città jonica.
Ad incontrare i giornalisti il coordinatore Francesco Rizzo e Ottavio Frammartino.
Abbiamo convocato questa conferenza stampa – ha detto Frammartino – perchè in queste ultime due settimane si sono succeduti dei fatti che riteniamo importanti e che segneranno questi primi quattro mesi dell’amministrazione Leone”.
Frammartino si è soffermato in particolare su due vicende: la nomina, nell’ultimo consiglio comunale, del collegio dei revisori dei conti, la sospensione dell’appalto della casa – famiglia “Dopo di Noi” che, secondo l’esponente di “Policoro è Tua”, getterebbero “un’ombra grave” sulla vita dell’attuale amministrazione.
Diciamo questo – ha aggiunto Frammartino – non per sterile polemica ma perchè da questa amministrazione ci aspettavamo una rottura con il passato e invece praticano metodi che volevamo lasciarci alle spalle.
La delusione è stata tanto più grande perchè alta era l’aspettativa.
Per questo abbiamo fatto e faremo un’opposizione intransigente, per salvaguardare gli interessi di questa città, di legalità e di buona amministrazione”.
Frammartino ha poi ripercorso le due vicende al centro dell’attenzione, ribadendo come il movimento “Policoro è Tua” abbia visto giusto, rilevando le incongruenze e chiedendo l’intervento delle istituzioni preposte.
Noi facciamo una battaglia sulla legalità – ha aggiunto ancora – non perchè siamo giustizialisti ma perchè guardiamo ai suoi aspetti economici e ai danni che possono venire alle casse del Comune”.
Nel corso della conferenza stampa sono stati sollevati dubbi anche su alcune assunzioni effettuate dall’amministrazione, argomento su cui verrà aperta una campagna di informazione verso i cittadini.
O chi amministra dà una svolta – ha detto ancora Frammartino – o la nostra opposizione sarà intransigente: l’invito che faccio a Leone è che il 27, nel consiglio comunale convocato per la nomina dei nuovi revisori dei conti, venga offerto un segnale di discontinuità, nel mantenere gli impegni presi con i propri elettori e con questa città”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*