Nasce il comitato per la fusione dei comuni di Policoro e Scanzano

FUSIOJE

Unire i comuni di Policoro e Scanzano Jonico per far nascere una nuova municipalità, costruita sulla condivisa identità facente capo alle origini magnogreche e alla riforma fondiaria.

È l’obiettivo illustrato, nel corso di una conferenza stampa, dal “Comitato promotore per la fusione in comune unico di Scanzano Jonico e Policoro” che vede la partecipazione di alcuni ex amministratori dei due centri jonici come Antonio Di Sanza e Nicola Lopatriello, Mario Altieri e Antonio Gallitelli.

L’iniziativa non è una novità nel panorama nazionale: nel corso del 2014 sono nati 24 nuovi comuni dalla fusione di 57 municipalità, con una netta preponderanza nelle regioni centrosettentrionali.

Per la Basilicata sarebbe la prima volta e ci sarebbero una serie di innegabili vantaggi per le due comunità joniche, che darebbero vita, nella zona economicamente e socialmente più dinamica della regione, a un comune di quasi 25 mila abitanti, il terzo per popolazione dopo i due capoluoghi di provincia.

Ai nostri microfoni Antonio Di Sanza e ad Antonio Gallitelli hanno spiegato meglio i dettagli della fusione.

[tubepress video=G8L2rhxYdZE =embeddedWidth=”456″ embeddedHeight=”290″ showRelated=”false” title=”false”]

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*