“Maggiore attenzione per la frazione di Tinchi”

Tinchi

I membri del “Comitato Civico” nato per iniziativa degli abitanti della frazione di Tinchi di Pisticci hanno scritta una lettera al sindaco del centro jonico, Vito di Trani, per chiedere maggiore attenzione alle condizioni della propria contrada.

La stessa lettera è stata inviata anche al presidente della Provincia di Matera, Franco Stella.

“Illustre Signor Sindaco – si legge nella lettera –
come a Lei ben noto, alcuni cittadini di Tinchi hanno dato vita ad un “Comitato Civico” e si incontrano con regolarità già dallo scorso mese di Marzo.

Gli obiettivi e le finalità del Comitato sono i seguenti:
Maggiore partecipazione alla vita sociale; Promuovere iniziative atte a migliorare la qualità della vita;  Preservare i diritti dei cittadini e rappresentare le istanze degli abitanti di Tinchi e dintorni; Verificare l’operato delle istituzioni e della Pubblica Amministrazione.
Negli incontri tenutisi nei mesi scorsi, in cui abbiamo avuto il piacere della Sua presenza ed anche di alcuni esponenti della Sua Giunta, i cittadini di Tinchi avevano esposto le loro esigenze e soprattutto avevano avuto modo di lamentarsi della scarsa attenzione che l’Amministrazione Comunale ha avuto nei confronti della nostra frazione.

Per la verità, il disinteresse per la nostra comunità non coinvolge solo la Sua Amministrazione, ma tutte le precedenti. Andando indietro con la memoria, ci risulta difficile ricordare, negli ultimi 30 anni, un particolare interesse per la Comunità di Tinchi da parte dell’Amministrazione Comunale.

Tinchi ha registrato negli anni un degrado progressivo: neppure una minima attività di manutenzione ordinaria delle strade, dei marciapiedi pubblici, dell’illuminazione pubblica!

Nessun ampliamento della rete fognaria, della rete del gas e di altri servizi che invece dovrebbero essere normalmente forniti ai cittadini!
Se si eccettua la Parrocchia, nessun luogo di aggregazione si è mai voluto dare ai cittadini di questa Comunità!

Questa, Signor Sindaco, è una negligenza che i cittadini di Tinchi non perdonano a nessun amministratore che l’ha preceduta!
Tinchi avrebbe potuto essere un bel Quartiere Residenziale, invece è ridotto ad un agglomerato di case con marciapiedi dissestati ed inaccessibili, strade comunali e provinciali impercorribili, viabilità compromessa (vedi semaforo non funzionante, parcheggi selvaggi ed impuniti) ed a forte rischio di incidenti. L’edificio scolastico è un colabrodo (e non a causa degli ultimi straordinari eventi atmosferici) Il Comitato ha come scopo prioritario di ridare dignità a questa Comunità e per questo siamo tutti pronti a
lottare.
I nostri primi obiettivi sono mirati a capire la tempistica per realizzare quanto già promesso, ovvero:
la realizzazione della piazza e annessi servizi;
– la destinazione dell’edificio scolastico; la risoluzione del grave problema della viabilità, prima che accadano eventi tragici.

Sindaco, noi tutti ci auguriamo e Le auguriamo, che finalmente Lei diventi anche il Sindaco di Tinchi!”

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*