Il ricordo di monsignor Gerardo Pierro del cantautore Mango

mango a policoro2

Un ricordo speciale per Mango arriva da monsignor Gerardo Pierro, già vescovo di Tursi-Lagonegro.

L’USIGNOLO CANTÒ ….

Eri andato per il mondo a cantare.
Provenivi da Lagonegro ed hai esaltato la tua terra.
La Basilicata venne alla ribalta per te.

Ma cosa cantavi?

Il tuo canto somigliava a quello dell’usignolo
che vince gli altri uccelli per delicatezza
di espressione e sublimità di accento.

L’integrità della tua vita riverberava i valori
nei quali ha creduto e sperato.

Venivi esaltato per la tua musica e non per altro.
La stampa ha dato solo conto dei successi
nazionali ed esteri conseguiti.
Lo scandalo, il proibito non ti appartenevano.

A Policoro concludesti l’ennesimo concerto.
Non l’applauso ti raggiunse, ma il pianto
inconsolabile: Onda lunga che sale verso il cielo.

Scese la sera anche per tuo fratello che ti venne dietro.
Non cessano però il gemito dei tuoi e il dolore
della tua gente.

Non scenderà con te nella tomba la tua gloria.
E’ una luce che non si spegnerà mai.

Chi separerà Mango da Lagonegro?
L’usignolo continuerà il suo canto.
Richiamo perenne per te e per la tua musica.

10 dicembre 2014
+ Gerardo Pierro
Arcivescovo
già Vescovo di Tursi-Lagonegro

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*