Coronavirus: ritardi nella somministrazione dei vaccini agli over 80, le proteste dei sindaci metapontini

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

158728695_2773212079583863_1464442170206202427_o
Pubblicato dall’Azienda Sanitaria di Matera il calendario delle vaccinazioni per gli over ottantenni della provincia suddiviso per comuni.
Se in alcuni centri, come Policoro e Stigliano, le operazioni vaccinali si son già concluse a febbraio per altri bisognerà aspettare la fine di marzo o addirittura aprile, come nel caso di Tursi, Nova Siri, Bernalda e Scanzano Jonico, quando le vaccinazioni saranno somministrate tra il 20 e 22 aprile.
Una decisione che ha scatenato una serie di polemiche da parte degli amministratori jonici.
“Nonostante la situazione delicata che sta vivendo in queste ore la nostra comunità di Tursi – scrive il primo cittadino Salvatore Cosma – per l’elevato numero di positivi accertati in pochi giorni e con oltre duecento tamponi molecolari fatti in drive in questa mattina, nello stesso momento giungeva la comunicazione di rinvio dell’inizio della campagna vaccinale per gli ultra 80enni prevista per le giornate del 13 e 14 marzo al 6 e 8 Aprile prossimi.
Un rinvio sconcertante che ci fa sentire abbandonati dalle istituzioni che dovrebbero tutelarci e garantire la salute sopratutto alle fasce più sensibili e deboli.
Invece non è così. Ci sono comunità che hanno già completato questo primo step e noi, a maggior ragione per la situazione in cui ci troviamo ora, dobbiamo assistere a questo ennesimo rinvio.
È una vergogna ed è ora che ci siano le assunzioni di responsabilità da parte di chi continua a fare acqua da tutte le parti nella gestione di questa emergenza sanitaria e sociale.
Sono stufo di ripetere sempre le stesse cose da mesi senza che nulla cambi e per non essere ripetitivo, mi basta evidenziare un dato di oggi per evidenziare tutto un sistema inefficiente: ieri era domenica e sono stati esaminati solo 420 tamponi manco fossimo in zona bianca.
Da questo dato lascio a voi le conclusioni di una situazione che è incresciosa e deludente per chi si sente cittadino Lucano in tempo di pandemia.
Farò sentire la mia voce nelle sedi opportune perché questa vergognosa situazione, con un batti e ribatti di responsabilità tra enti, deve finire per tutelare la nostra salute e il nostro futuro.
Non è più sostenibile una disorganizzazione di questo genere a distanza di giusto un anno dall inizio di questa maledetta pandemia”.
“Purtroppo apprendiamo con stupore e preoccupazione – scrive il sindaco di Nova Siri Eugenio Lucio Stigliano – lo spostamento delle date che erano state comunicate (15/16 marzo) in maniera informale tanto è vero che la nostra macchina organizzativa si era mossa con abbondante anticipo.
Le nuove date fornite dall’Asl dicono che gli over80 saranno vaccinati tra il 12 e il 15 aprile, con quasi un mese di ritardo, e potrebbero subire variazioni.
Ho immediatamente manifestato a chi di competenza il mio forte disappunto e le mie rimostranze, che manifesteró anche nelle sedi opportune. La risposta è stata: “Sindaco, non ci sono vaccini!”
Constatare un ritardo nelle vaccinazioni di questa categoria estremamente fragile mi preoccupa non poco. Invito pertanto tutti quanti a rispettare ancor più rigorosamente le regole. Usciamo di casa solo se strettamente necessario ed evitiamo situazioni che potrebbero mettere in pericolo la nostra salute.
Le prossime settimane saranno difficili e confido nel vostro forte senso dì responsabilità”.
Commenti

Questo articolo è stato letto 82volte!

Tags: , , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto