Nuove opportunità alle imprese da parte del Gal Cosvel

Foto Assemblea Soci Cosvel Srl - 24 maggio 2013

Sul sito web www.cosvel.it e presso gli albi pretori dei comuni dell’area di azione del Gal Cosvel, sino al 20 marzo  è disponibile il quinto Bando Pubblico previsto all’interno del PSL “Le Terre del Silenzio”.

Tutte le iniziative proposte nel PSL tendono ad incrementare la competitività del territorio attraverso un “Turismo Ospitale, tipico e sostenibile”, realizzabile: con il recupero e la valorizzazione delle tipicità locali, rappresentative e distintive del patrimonio storico-culturale, ambientale, ed architettonico; con la definizione di un prodotto turistico basato sulla identità territoriale, sulla cultura dell’accoglienza e dell’ospitalità; con l’integrazione del turismo rurale con quello balneare; con il mantenimento di adeguati livelli di qualità della vita, attività di vivacità culturale locale e la creazione, sostegno e diversificazione del tessuto imprenditoriale, per evitare l’esodo dei territori e per mantenere i principali servizi alle collettività.

Nel caso specifico, una delle maggiori criticità espresse dai territori rurali è quella della bassa propensione alla cultura imprenditoriale, espressa soprattutto dai giovani residenti. Diventa dunque indispensabile, in questo caso, trasformare e comunicare i contenuti dello stesso PSL in sistema di riferimento e contesto ideale che formalizzi una mappa delle opportunità locali e che faccia in  modo di “scatenare” nuovamente gli interessi e gli investimenti economici nelle aree rurali.

Con questa operazione si vuole restituire pari opportunità ai territori rurali, in termini di crescita del tessuto imprenditoriale locale, introducendo il semplice concetto che intende trasformare le risorse socio-culturali caratterizzanti di una collettività in risorse economiche compiute e sostenibili.

Nello specifico, si intende sostenere la creazione e lo sviluppo di microimprese allo scopo di incrementare le opportunità di occupazione, rafforzare il tessuto socio-economico, migliorare la qualità della vita e l’attrattività dei territori.

La natura dell’operazione ha carattere essenzialmente materiale e si pone per obiettivo favorire la creazione ed il sostegno di quelle piccole attività imprenditoriali legate al recupero dell’identità e della vivacità culturale dei luoghi, ai manufatti artigianali tradizionali, anche reinterpretati in una visione artistica, dei servizi sociali alla popolazione, dei servizi al turismo rurale. I soggetti beneficiari ammessi a contributo sono le Imprese, sia in forma singola che associata, iscritte alla CCIAA, nonché le Imprese costituende.

Le imprese agricole sono escluse. I soggetti ammessi a contributo sono: le Microimprese (definite ai sensi della Racc. 2003/361/CE come imprese con meno di 10 unità impiegate e fatturato annuo e/o volume di bilancio annuale non superiore ai 2 MEURO) e le Microimprese di nuova costituzione. Il Bando Pubblico, sottolinea il Resp. Animazione, Domenico Dimatteo,  giunto alla IIa Pubblicazione, ha selezionato sinora ben 18 beneficiari a fronte di un congruo impegno di spesa pubblica (www.cosvel.it).

Nell’ultima seduta di CdA del GAL (10 marzo), è stata deliberata una proroga relativa alla scadenza di pubblicazione del Bando (terza finestra), prevista per il giorno 12 marzo e concessa sino al giorno 20 marzo. Si invitano i potenziali interessati a candidare iniziative, data la disponibilità di risorse finanziarie residue e derivanti da altre Operazioni del PSL “Le Terre del Silenzio”. Il personale tecnico del GAL è disponibile a fornire delucidazioni in merito alle iniziative da implementare.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*