“Chiocciola” di Slow Food per il ristorante “La Mangiatoia” di Rotondella

associazione-slow-food

Quinta “Chiocciola” di Slow Food per “La Mangiatoia” di Rotondella, il ristorante della famiglia Lippo, unico nella provincia di Matera mentre gli altri tre della regione sono “Luna Rossa” di Terranova, “Da Peppe” a Rotonda, “Al Becco della civetta” a Castelmezzano.

“Osterie d’Italia 2015” (Sussidiario del mangiare bene all’italiana) è la guida pubblicata da SlowFood che recensito 1733 locali italiani e, tra questi, assegnato la Chiocciola alle migliori 241 osterie che più di altre entusiasmano per ambiente, cucina e accoglienza.  Il riconoscimento viene ritirato oggi a Salice Salentina, in provincia di Brindisi, presso il Castello Monaci. In occasione della presentazione dell’edizione 2015 della “Guida” e dei 25 anni di attività di Slow Food.

“Questa è la quinta chiocciola che ci viene assegnata e, insieme agli altri riconoscimenti che abbiamo ricevuto -spiega Giuseppe Lippo- ci inorgoglisce e ci spinge a continuare nel nostro lavoro fatto con umiltà e onestà, cercando di offrire un ambiente informale dove all’ospite è riservata un’accoglienza familiare, e dove può gustare una cucina semplice ma attenta nell’uso di materie prime e prodotti di prima scelta”.

A questo riconoscimento, infatti, se ne aggiunge un’altro: l’Attestato Buona Cucina del Touring Club Italia , assegnato solo ad alcuni dei ristoranti recensiti nella guida “Alberghi e Ristoranti d’Italia 2015”, curato da Luigi Cremona e riservato ai “Ristoranti di tono familiare ma ricercato, dove poter gustare una cucina genuina e di schietta impronta regionale” che verrà consegnato a Roma, il prossimo 3 novembre, nel corso di una manifestazione che si svolgerà nella suggestiva cornice delle OfficineFarneto.

Da aggiungere il Certificato di Eccellenza 2014 di TripAdvisor assegnato in base alle recensioni dei clienti su internet.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*