Centralina per il monitoraggio della qualità dell’area della Valbasento

Valbasento

Nel rispetto degli accordi tra Comune di Pisticci, Regione, Tecnoparco e ARPAB, si comunica che è stata posizionata una centralina mobile, sul versante Sud – Est rispetto al sito industriale Val-Basento di Pisticci Scalo, ed è in funzione h24 per il monitoraggio della qualità dell’aria.

Il monitoraggio continuerà ininterrottamente per un mese su questo versante e successivamente sarà posizionata, nel quartiere residenziale in direzione Nord – Est rispetto al sito industriale per un successivo mese di monitoraggio. Congiuntamente alla centralina fissa, le centraline ai camini e ai nasi elettronici che a breve saranno posizionati nel sito industriale, potranno offrire ulteriori elementi utili alla soluzione delle problematiche in essere, legate alla qualità dell’aria.

Per correttezza va anche ribadito che a breve, sarà avviato, come richiesto dal Comune di Pisticci un’indagine su eventuali presenze di elementi radioattivi sia sui reflui in ingresso all’impianto di depurazione di Tecnoparco Valbasento e sia nella zona circostante l’impianto stesso.

La stessa società finanzierà, inoltre, il campionamento e l’analisi delle acque del fiume Basento in cinque punti di prelievo con un laboratorio individuato dal Comune di Pisticci, che congiuntamente all’attività di campionamento ed analisi sul fiume avviato da ARPAB, daranno dati più precisi e puntuali dello stato di salute delle acque e dei sedimenti del fiume Basento.

Altro importante intervento previsto, da realizzarsi entro il mese corrente, è l’attivazione dei misuratori di portata dei reflui in ingresso ed uscita dall’impianto e del campionatore automatico allo scarico. Intervento questo ratificato, anche quale modifica dell’AIA dall’Ufficio Compatibilità Ambientale della Regione.

Aggiungiamo che il Comune ha condiviso con la società Tecnoparco un protocollo di sorveglianza sanitaria di concerto con le Organizzazioni Sindacali e da sottoporre al Dipartimento della Salute.

Al fine dell’applicazioni delle migliori tecnologie (BAT) nei processi di deputazione dell’impianto, il Comune di Pisticci intende sviluppare un progetto con l’Università di Basilicata e il Campus Biomedico di Roma, il cui finanziamento avverrà con fondi regionali.

Si precisa, altresì, che questi provvedimenti rappresentano solo alcuni degli interventi previsti, e che a breve ne saranno esplicitati e resi esecutivi altri come anticipato nella bozza del crono programma concordato nella scorsa riunione, tenutasi  presso il Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata.

 

 

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*