Caldo e roghi per l’ultimo week end di giugno


Caldo eccezionale, roghi e traffico lungo le principali strade del Metapontino.
E non bisogna dimenticare la finale dei campionati Europei di calcio, con Spagna e Italia a contendersi il titolo continentale.
C’è un po’ di tutto in questo fine settimana che sancisce l’inizio di luglio e da il via alla stagione estiva vera e propria.
Partendo dal caldo, come da previsioni l’anticiclone africano denominato “Caronte” ha interessato tutta la regione, con temperature elevate e caldo torrido.
Secondo gli ultimi rilievi meteorologici, l’anticiclone dovrebbe esaurire la sua azione infuocata entro mercoledì, permettendo una graduale diminuzione delle temperature che nei prossimi tre o quattro giorni supereranno spesso i 40 gradi nelle zone interne, in particolare al confine con la Puglia e nella bassa Valbasento.
A metà settimana i valori dovrebbero riportarsi sulle medie stagionali, dopo quasi un mese di caldo torrido ed eccezionale.
Una situazione del genere ha favorito lo scoppio di nuovi roghi nel Metapontino, dopo quello gravissimo di mercoledì scorso che ha visto la distruzione, a Scanzano Jonico, di cinquanta ettari di pineta e ha danneggiato diverse strutture balneari.
Fiamme venerdì mattina in territorio di Bernalda, in località San Marco e nei pressi della statale 407 Basentana.
Sabato mattina ancora fiamme anche a Scanzano Jonico, in località Bufaloria, la stessa interessata dal rogo di mercoledì scorso.
Il pronto intervento di Vigili del Fuoco e Corpo Forestale, coadiuvati anche da un elicottero, ha evitato che le fiamme si propagassero; tuttavia il rogo ha interessato un’area di due ettari.
Infine la viabilità: traffico sostenuto ma nessun particolare disagio lungo la statale 106 Jonica.
Come già accaduto nello scorso fine settimana, si prevede un maggiore afflusso di auto domenica, in arrivo soprattutto dalla Puglia, con i tanti che approfitteranno della giornata festiva per cercare sulle spiagge un po’ di refrigerio per combattere il gran caldo di quest’ultimo scorcio di giugno.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*