Calcio a 5: trasferta catanese amara per la Libertas Eraclea

libertas

Ancora una trasferta amara per la Libertas Eraclea.

In terra di Sicilia i lucani vengono superati per due a uno dal Catania, in una gara decisa al 13′ della ripresa quando arriva il gol della vittoria per i padroni di casa.

La porta difesa dall’ottimo Corvatta sembra stregata e resiste ai numerosissimi attacchi rossoneri, che non si arrendono mai ed esprimono un gioco tanto offensivo quanto sfortunato per buona parte della gara.

Nel primo tempo le formazioni sembrano studiarsi a lungo. Entrambe infatti  difettano di molti elementi importanti.

Passati i primi 10 minuti si cominciano a vedere più azioni pericolose sia da un lato che dall’altro fino a che Fantacele sblocca il risultato centrando la prima rete sfruttando un rimpallo sfortunato dell’ultimo rossonero. Siamo al 15’34”.

Ma la Libertas non ci sta e trova poco dopo il pareggio con un tiro di Dipinto che centra la rete con una traiettoria perfetta dalla linea dell’angolo.

La ripresa è decisamente spettacolare.

Bandite le strategie e le timidezze del primo tempo, la Libertas si porta tutta avanti sfruttando in più occasioni l’abilità fuori dai pali di Taibi Prando che impatta almeno 10 tiri nello specchio della porta.Tutti irrimediabilmente parati da Corvatta.

I ragazzi di Bommino costruiscono moltissimo, mettendo letteralmente sotto il Catania costretto ad un atteggiamento difensivista. Tuttavia manca qualcosa in fase conclusiva e il gol cercato fino all’ultimo secondo non arriva.

Al 13’15” Fantacele intercetta un rimpallo, arrivato dopo ben quattro tiri contro la porta di Corvatta, e rapidissimo attraversa il campo beffando Taibi Prando.

I rossoneri non si arrendono e cercano il pari con tutte le loro forze. Non lo trovano. E la partita si conclude con il risultato un po’ bugiardo di 2 – 1 per i padroni di casa.

“La miglior partita della squadra – commenta a termine gara LeonardoTodaro, diesse Libertas Eraclea – abbiamo dominato soprattutto nel secondo tempo. Sono molto rammaricato perché non meritavamo la sconfitta”.

“Questa è stata una grande prova dei ragazzi – spiega mister Bommino – La porta avversaria sembrava stregata. Ma credo che fortuna e sfortuna si compensino nel corso del campionato… è mancata forse un po’ di lucidità sotto porta, dovuta alle non ottimali condizioni atletiche di molti giocatori in campo. Ma sono soddisfatto della prova in generale perché abbiamo davvero costruito, superando definitivamente le incertezze in fase di possesso”.

Grazie a questo risultato il Catania raggiunge 18 punti che significano secondo posto, a una sola lunghezza dal Salinis e davanti a Carlisport Cogianco e Atletico Belvedere.
Per la Libertas si ferma nuovamente il cammino verso la salvezza ma con 13 punti gli ionici navigano tranquillamente a metà classifica, a ridosso della zona play-off.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*