Calcio a 5: nuova vittoria per il Bernalda Futsal

bernalda futsal

Nuova vittoria per il Bernalda Futsal che espugna, non senza faticare, l’ostico Veters e si porta al quarto posto in classifica nel girone B del campionato di serie C2.

Partita dai due volti, con un primo tempo dominato dai rossoblù jonici che sciupano numerose occasioni per aumentare il vantaggio, mentre nella ripresa i padroni di casa vengono fuori con grinta e determinazione, ma il risultato lo porta a casa il Bernalda Futsal che amministra il match con determinazione.

Mister Masiello, oltre agli infortunati di lungo corso Buono e Gallitelli R, deve rinunciare a Margarita e Fusco prima del match, ma in campo i suoi uomini partono forte e colpiscono il palo già al 2’ con la rasoiata di Clementelli, mentre sulla respinta Sarubbi non riesce a depositare la palla in rete. Bernalda mette subito alle corde i potentini che si salvano grazie ai prodigiosi interventi di Macellaro prima su Caruso, poi ancora su Clementelli che si fa respingere la conclusione in corner.

Al 4’ gli ospiti passano a condurre: grande sponda di Sarubbi per l’accorrente Caruso, il capitano stoppa la sfera e la deposita nell’angolino basso dove il portiere non può arrivare con un diagonale rasente.

Risponde il Veters, ma la conclusione di Pitta è facile preda di Capozzi.

Al 6’ lo scatenato Sarubbi sfiora il raddoppio, ma Macellaro gli sbarra la strada in uscita, mentre sulla ribattuta la palla finisce a lato.

Il bis arriva al 9’ con un contropiede magnificamente orchestrato dal duo Plati-Gallitelli, palla in diagonale sul secondo palo per il liberissimo Clementelli che non può far altro che depositare in rete per il più comodo dei tap-in.

Il Bernalda Futsal continua a premere sull’acceleratore: prima è Mianulli a mettere paura al pubblico di casa, ma il suo tiro sfiora l’incrocio dei pali, mentre al 12’ la rasoiata di Plati finisce di poco a lato.

Al 13’ il giocatore-presidente si riscatta siglando il terzo gol con un diagonale imprendibile per Macellaro che può solo raccogliere la sfera dalla rete. Il Veteres si fa vedere soprattutto con conclusioni dalla distanza: lo specialista è Tomasillo, ma Capozzi risponde presente.

Al 15’ inizia il duello personale tra Paradiso e Macellaro: il giovane bernaldese costringe il numero uno locale agli straordinari con una poderosa conclusione.

Nel momento migliore dei bernaldesi, Caivano accorcia le distanze per i suoi, concretizzando un contropiede con difesa rossoblù mal posizionata.

Al 21’ è ancora un legno a fermare capitan Caruso che si riscatta al 27’ firmando il poker che rimette il risultato al sicuro.

Nel finale il quintetto di Inchico si fa vedere ancora dalla distanza, ma le bombe di Calviello e Pitta vengono disinnescate da Capozzi.

La seconda frazione si apre con la traversa di uno sfortunato Sarubbi e con il tiro di Plati che termina clamorosamente alto a porta vuota.

“Gol sbagliati, gol subito” recita il detto calcistico che trova conferma sul parquet di Vietri: è Pitta a dimezzare lo svantaggio sfruttando un errato disimpegno dei rossoblù.

Il Bernalda non si scompone e trova due gol in un minuto, sempre con il solito Plati.

Al 7’ arriva il settimo gol per gli ospiti, con la perfetta incornata di Gallitelli su lancio di Capozzi che non lascia scampo alla difesa locale.

Il Bernalda si distrae e Tomasillo riapre ancora il match siglando la terza marcatura per i suoi.

Il Veteres non molla e continua a premere, ma, nonostante una grande pressione, le occasioni dalle parti di Capozzi latitano fino al 17’, quando la bomba di Tomasillo sorprende il numero uno rossoblù.

Il Bernalda si rifà sotto e sfiora l’ottavo squillo con Mianulli, mentre al 25’ ci pensa Plati a chiudere definitivamente il match con la sua quarta marcatura. In pieno recupero Parrella rende meno amara una sconfitta che relega i suoi al quart’ultimo posto in classifica, mentre il Bernalda continua la sua risalita a suon di gol e raggiunge il quarto posto.

Da segnalare l’esordio stagionale del giovanissimo Berardino Petrocelli.

Sorrisi in casa rossoblù che conquistano altri tre punti e inanellano la sesta vittoria consecutiva tra campionato e Coppa. Il primo a presentarsi ai taccuini è l’esordiente Berardino Petrocelli che ha assaggiato i primi minuti di campionato sul parquet di Vietri: “Oggi abbiamo tenuto sempre in mano le sorti dell’incontro, interpretando un buon match e riuscendo a vincere su un campo ostico. Unica nota stonata è il non aver chiuso prima il match, forse perché troppo leziosi sotto porta. Nella ripresa potevamo evitare qualche svista difensiva e abbiamo sofferto alcune ripartenza avversarie. Ci prendiamo questi tre punti e la grande prestazione del nostro presidente che ha messo a segno quattro gol e si è rivelato la nostra arma in più”.

Proprio il presidente Plati, nei panni di giocatore, conferma i buoni segnali che la squadra sta dando sul campo nelle ultime settimane: “Una buona prova della squadra che ha concretizzato un gioco discreto, ma che non ha saputo chiudere prima il risultato, incappando nella reazione dei padroni di casa che non ci stavano a perdere senza lottare. Abbiamo sempre controllato la situazione e incameriamo altri tre punti importantissimi. Personalmente- conclude il numero uno della società di Largo San Donato- spero di non incappare in nuovi banali infortuni che hanno tempi di recupero molto lunghi e di ritrovare ritmo e condizione per dare il mio apporto al campionato. Voglio dedicare questa vittoria al mister ed al suo staff che, con il loro costante impegno, fanno sì che tutto vada per il verso giusto”.

Mister Masiello si mostra incontentabile: “Non posso ritenermi soddisfatto della gara dei miei ragazzi, se non per i tre punti conquistati sul campo. Un campo che, comunque, ci ha riservato alcune insidie nel mantenere le giuste distanze nel punteggio, seppur senza mettere mai in bilico il risultato finale. Credo che l’aver dominato subito l’incontro, sia nel gioco che nel punteggio, ci abbia tolto un po’ di attenzione nel resto della partita. Questo non deve mai più accadere- sancisce il coach rossoblù- soprattutto in trasferta, se vogliamo lottare per obiettivi ambiziosi. Detto questo, va sottolineato il fatto che, sul campo, questa è la sesta vittoria consecutiva, segno tangibile della crescita complessiva del gruppo che purtroppo ad ogni gara deve fare a meno di diversi giocatori importanti del nostro roster”.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*