Calcio a 5: la Partenope supera la Libertas Eraclea

libertas

Nuova pesante battuta d’arresto per la Libertas Eraclea.

Nella delicata sfida salvezza in casa della Golden Eagle Partenope gli ionici sono stati superati con un tennistico 6 a 1, perdendo un’occasione importantissima per poter dire ancora la propria nel discorso salvezza diretta.

Il team metapontino scende in campo con una formazione rimaneggiata e senza tre pedine importanti  come il capitano Francesco Dartizio, Patrick Dipinto e Michel Bassani, fermi per infortunio.

In campo l’inedito quintetto Sibilia, Rispoli, Zancanaro, Amendolara, Capra. I rossoneri tengono bene il campo per tutta la durata del primo tempo ma non riescono ad evitare le reti di Melise, al 5′ e al 16′.

Al rientro dagli spogliatoi qualcosa non funziona tra le fila rossonere. La Libertas Eraclea incassa tre gol in tre minuti, rendendo di fatto improbabile qualunque rimonta nonostante le ottime prove degli atleti in campo. Al 1′ é Arillo a superare Sibilia, seguito dalla rete di Madonna un minuto più tardi e da quella di Frosolone al minuto 3′. Chiude i conti al 12′ Cerrone che marca la sesta rete della Golden Eagle. Quindici secondi più tardi in uno scatto di orgoglio Amendolara segna la sua prima rete in serie A2 e l’unica per la compagine jonica.

Con questo risultato la Libertas è sempre ferma a 20 punti, raggiunta in classifica proprio dalla Partenope e superata dall’Avis Borussia Policoro, vittoriosa sul Catanzaro e ormai certa della salvezza. Per gli ionici si profilano ora i play-out proprio contro la Partenope: anche un eventuale ma improbabile successo dell’Eraclea sabato prossimo contro l’Atletico Belvedere,  prima della classe ma ancora in lotta contro la Carlisport Cogianco per la vittoria finale di campionato, potrebbe non bastare a evitare il mini girone che decreterà la seconda retrocessa della serie A2.

“Ormai – commenta Leonardo Todaro – i playout sono certi. La Golden Eagle Partenope è una squadra ottima, un progetto con un roster tutto italiano molto forte. La gare di play-out sono sempre complicate e come ho già detto il progetto della società é in fase di rigenerazione e ripensamento. In ogni caso noi intendiamo onorare il campionato fino in fondo”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*