All’istituto superiore “Manlio Capitolo” di Tursi una delle tappe lucane di ScuolaZoo

itcg-tursi

L’Istituto Tecnico Statale Economico e Tecnologico “Manlio Capitolo” di Tursi ha ospitato nei giorni scorsi  una delle tre tappe in terra lucana (ITCG “Loperfido-Olivetti” a Matera, Liceo Scientifico “Carlo Levi” a Santarcangelo) per il Tour Basilicata di “Scuola Zoo” – Progetto RIS (acronimo che sta per Rappresentanti d’Istituto) che interessa 100 scuole italiane con 100 studenti selezionati.

Questo progetto prevede, appunto, la creazione sul territorio nazionale di una rete di Rappresentanti d’Istituto in grado di dialogare durante l’intero anno scolastico grazie al web e con incontri sul territorio.

“Scuola Zoo” (dove zoo sta ad indicare il divertimento) è una iniziativa nata quasi per gioco ed avviata da tre ragazzi che, alcuni anni fa, pubblicarono sul loro sito una foto che documentava (ed incastrava) un docente di italiano sorpreso a sonnecchiare nel corso degli esami di maturità, immagine che venne ripresa dalle più importanti testate giornalistiche.

“Scuola Zoo” nasce, quindi, come sito internet, dove trovano spazio notizie e video realizzati dagli studenti; il successo cresce tanto da trasformarsi in un vero e proprio giornale on-line, con un portale (www.scuolazoo.com) che offre una serie di servizi (i consigli del giurista con SOS Studenti, l’accesso ad attività formative e stage con Infostudenti, la denuncia di casi di malascuola con Scuole a Pezzi, ecc.)

L’assemblea tursitana, riservata agli studenti, è stata organizzata dal RIS, Giovanni Acciardi, con la collaborazione dei compagni di lista Francesco Scaiella, Maria Grazia Comparato e Sara Nuzzi che credono fermamente in questa iniziativa.

A coordinare gli incontri, alcuni degli animatori di Scuola Zoo (Claudia D’Emilio, Davide Paglia, Francesca Bertolazzi, Carla Naduva, Ciprian Turutea, Alberto Ciano, Fefé Di Castaldo) che sono riusciti a coinvolgere gli studenti del “Manlio Capitolo” per i quali si tratta di capire i problemi che attraversano la Scuola cercando di migliorarla con il proprio contributo, diffondendo “i diritti ed i doveri degli studenti” che molte volte vengono calpestati dalle stesse istituzioni. Tema conduttore dell’incontro “Giovani e Futuro”. A parlare, infine, della propria esperienza, il ventenne Elia Pacini che è riuscito a trasformare la propria passione  in lavoro.

Un percorso da autodidatta che lo vede attualmente impegnato come ballerino per la Citroèn Italia per esibizioni in flashmb pubblicitari a Roma e Milano oltre che per la Fabri Fibra e la Nesli. Un giovanissimo che continua il suo percorso di studi dimostrando che si può vivere con le proprie passioni se si possiede la giusta carica di determinazione mista ad una buona dose di pazienza.

Foto Internet

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*