Ad Argojazz “Greta sings Mina”

greta panettieri

In scena sabato sera al Porto degli Argonauti di Marina di Pisticci «Greta sings Mina», l’omaggio a Mina di Greta Panettieri.

La cantante, romana di nascita ma cresciuta in Umbria, quest’anno impegnata nel tour di Gegè Telesforo, presenta ad Argojazz, a partire dalle ore 22 e 30, il suo nuovo progetto con il suo quartetto, completato da Giuseppe Bassi (contrabbasso), Andrea Sammartino (pianoforte) e Armando Sciommeri (batteria), e con ospite il sassofonista barese Gaetano Partipilo.

Il gruppo ripropone i successi di Mina con interpretazioni originali: si passa da una versione scat ultra bop di «Brava» dove il tema è doppiato da voce e tromba, a un rarefatto arrangiamento de «Il cielo in una stanza».

Greta Panettieri ha un dono speciale, è capace di trasformare qualsiasi melodia in un’affermazione personale.

E’ in grado di attrarre l’ascoltatore a fargli sentire il suo messaggio che parli la sua lingua oppure no.

Interpreta le melodie come un grande musicista e non solo da cantante, aggiungendo il suo stile e la sua luce al momento giusto rendendo propria la melodia ma senza intaccarne l’intenzione originale.

Panettieri è una delle migliori cantanti perchè riesce a fare tutto quello che il suo cuore e spirito le dettano.

L’immediato successo riscosso da “Greta sings Mina” ha suggerito di farne un progetto discografico che vede anche la partecipazione straordinaria di Fabrizio Bosso.

Il disco uscirà a breve.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*