“Abbreviare i tempi per la caserma dei Carabinieri a Scanzano Jonico”

suriano comitato commissariato

“A partire dalla metà di Marzo, il Comitato Pro Commissariato della Polizia di Scanzano Jonico ha messo in atto le seguenti iniziative per favorire l’istituzione della caserma dei carabinieri di Scanzano Jonico: richiesta d’incontro con il Comandate della legione di Carabinieri di Basilicata e conseguente incontro tenuto presso la Compagnia dei Carabinieri di Policoro; richiesta indirizzata al sindaco di Scanzano Jonico per fissare un incontro con tutta l’amministrazione comunale, con i tecnici comunali e una delegazione del medesimo comitato al fine di esaminare i problemi emersi durante l’importante incontro tenuto con i vertici dei Comandi Carabinieri regionali, provinciali e comprensoriali”.

Lo scrive in una nota il presidente del Comitato, Nicola Suriano.

“Nell’incontro con i vertici dei carabinieri innanzi richiamati, tenuto lo scorso 8 aprile, con la presenza del generale di brigata Vincenzo Procacci, Comandante della Legione Carabinieri Basilicata, del colonnello Roberto Fabiano, Comandante provinciale Carabinieri di Matera, il capitano Michelangelo Lobuono, Comandante della Compagnia di Policoro e una delegazione del Comitato Pro Commissariato composta da Nicola Suriano, Antonio Gallitelli e Antonio Fedele, è emerso che, per quanto attiene la competenza, è tutto definito circa l’organigramma e la logistica. Per la struttura edilizia da usare come sede della caserma i problemi da risolvere risultano aperti, perchè i locali individuati non risultano conformi alle norme antisismiche.

In merito all’organigramma è stato sottolineato dal generale  Procacci che sono stati molti i carabinieri che avevano espresso la volontà di venire a Scanzano Jonico. Inoltre vogliamo evidenziare il nostro compiacimento per la celerità con cui è stata accolta la nostra richiesta d’incontro e la cortese accoglienza nonché la franchezza democratica con il quale si è svolto il medesimo incontro. Infine, riportiamo una riflessione contenuta nella lettera inviata al Sindaco” in merito alla riunione ribadiamo la necessità di non perdere tempo per evitare il rischio che con l’allungarsi dei tempi si potrebbero vanificare i programmi predisposti dai comandi dell’arma dei carabinieri”.

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*