A Scanzano torna la rassegna “Arte Creativa nel paese della Rinascenza”

11825088_1063813616976026_4244146073363220200_n

Prende nuovamente vita a Scanzano Jonico l’organizzazione di “Arte Creativa nel paese della Rinascenza”, ormai giunta alla sua 12esima edizione.

Una rassegna in cui arte, moda, spettacolo, scienza e conoscenza si fondono, creando un calendario unico nel suo genere.

La tre giorni riempirà le serate e le piazze cittadine nei giorni 6, 7 e 9 Agosto, rispettivamente con il convegno sociologico “Generazioni a confronto”, il convegno oncologico “Arcobaleni Rosa” II° edizione, e l’evento conclusivo, il tanto atteso ” Gran Galà di Moda”.

Ad aprire la rassegna, il giorno 6 Agosto, nella piazza antistante il Palazzo Baronale, dalle ore 21:00 il Convegno “Generazioni a Confronto”. Un dibattito che vedrà di delineare un quadro su quella che è la relazione tra le nuove generazioni nel contesto sociale del nostro paese.  Si intervalleranno, come spunto di argomento, scene tratte dal film SCugnizz di Nanni Loi. Ospite d’onore il regista, attore, scenografo Giuseppe Ranoia.

Per quanto concerne il Convegno Oncologico (da programma previsto per il 7 agosto), moderato dalla vice-presidente di Confartigianato Rosa Gentile, gli ospiti saranno molteplici, e gli argomenti trattati, per quanto delicati, saranno affrontati in un workshop unico del suo genere poichè come ben risaputo, parlare di tumori in Basilicata è cosa delicata e complessa, tuttavia è doveroso, affrontando nello specifico l’argomento a 360 gradi, delineando un quadro che purtroppo, nella nostra realtà, risulta preoccupante.

A chiudere “Arte Creativa 2015” il “Gran Gala”, presentato dall’ormai madrina dell’evento, giornalista e più volte Miss Telenorba, Francesca Rodolfo, e l’attore del piccolo schermo italiano Sergio Arcuri (fratello della bellissima Manuele, noto al pubblico per la sua partecipazione a fiction tra cui L’Onore e il Rispetto, Caterina e le sue figlie 3, il commissario Manara, Furore e tanti altri).

Per questo, conoscendone le competenze e l’impegno su tali tematiche, svariate e tutte ugualmente interessanti e importanti,  chiediamo di poter fruire di una partecipazione attiva di tutti i media locali e non, per pubblicizzare e mettere in risalto anche e soprattutto il positivo, in un paese ormai conosciuto solo al negativo.

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*