A Policoro si parla di cerealicoltura in Basilicata

seminario

Nella mattinata di martedì 21 ottobre si terrà a Policoro, presso la sala convegni del Centro Didattico Sperimentale “E.Pantanelli” dell’Università di Bari, il convegno finale del Progetto inerente “La coltivazione dei cereali di vecchia e nuova costituzione nei comprensori agricoli della Basilicata: aspettai agronomici e qualitativi nel contesto della sostenibilità ambientale”, acronimo Cer.S.A. (Cereali per la Sostenibilità Ambientale), cofinanziato con il contributo del FEASR Regione Basilicata 2007-2013, Sviluppo e diffusione di tecnologie e metodi dell’agricoltura conservativa.

Saranno affrontati e discussi temi sull’idoneità di genotipi (popolazioni locali, varietà di antica e nuova costituzione, ecc.) di frumento coltivati a differenti livelli di concimazione e tecniche di gestione del suolo (minimum tillage, semina su sodo, ecc…) definendo la composizione proteica delle cariossidi e valutando alcuni parametri qualitativi.

Le attività sperimentali sono state svolte da diversi partners pubblici: CNR-Istituto di Bioscienze e BioRisorse UO di Policoro, con il ruolo di capofila, dall’Università degli Studi di Bari – Centro Didattico Sperimentale “E. Pantanelli”, dal Dipartimento DICEM dell’Università degli Studi della Basilicata e dal CREA (ex CRA) – Unità di ricerca per i sistemi colturali degli ambienti caldo aridi (SCA –ASM di Metaponto), oltre che da due aziende agricole lucane: Lamacchia di Matera e Monte-Caccia di Santarcangelo.

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*