A Policoro presentato il progetto Rosa

rosa

E’ stato presentato a Policoro durante il convegno del 25 novembre sul tema “Non sei sola – Libera dalla Paura “ il Progetto Rosa (Rete operativa servizio di ascolto), dedicato a tutte le donne che subiscono violenza e maltrattamenti.

Il progetto vede come capofila il comune jonico e avrà quattro obiettivi fondamentali.

Il primo aspetto riguarda la realizzazione di punti di ascolto dedicati e, a tale proposito, è già attivo il numero verde 800629030, operativo 24 ore su 24 a cui risponderanno operatrici esperte in violenza. Le donne potranno chiamare anche in forma anonima, per avere delucidazioni o semplicemente per essere ascoltate ed eventualmente aiutate ed indirizzate nel percorso verso l’uscita dalla violenza.

Il secondo è incentrato sulle nuove generazioni, futuro della nostra Regione; lo scopo è quello di prevenire e contrastare la cultura della violenza, garantendo una sana crescita proprio a partire dai bambini.

Il terzo obiettivo vede la creazione di un database il quale diventa fondamentale anche per indagare il fenomeno della violenza in Basilicata, e sulla base dei dati che emergeranno, individuare le prassi più idonee per combattere il fenomeno della violenza che non è solo fisica ma anche psicologica ed economica.

Spesso, infatti, la mancanza di lavoro e quindi di indipendenza economica spinge le donne a non denunciare il proprio coniuge, per paura di non riuscire a mantenere i propri figli e se stessa. Proprio per questo il punto 4 riguarderà l’inserimento lavorativo delle donne che si affideranno ai servizi proposti.

I comuni aderenti al progetto sono Policoro, Ferrandina, Garaguso, Miglionico, Montalbano Jonico, Montescaglioso, Rotondella, Scanzano Jonico, Tursi, realizzato con la collaborazione della Provincia di Matera.

L’operatività verrà affidata all’associazione “Obiettivo il Sorriso onlus” che da dieci anni si occupa di violenza sui minori e di genere non solo in Basilicata ma anche nel Lazio, e “M.O.I.C.A” Movimento italiano casalinghe anch’esso da sempre o nella tutela della donna.

“Questo progetto – dichiara l’assessore alle Politiche sociali del comune di Policoro, Stefania Albanese – prevede un’azione sinergica ed una integrazione di tutte le forze presenti sul campo, scuole, forze dell’ordine, servizi sociali territoriali, consultori ed è infatti la rete il suo punto di forza. Bisogna inoltre ricordare che la violenza tocca in Italia una donna su tre e risulta ancora un fenomeno molto sommerso. Vuole spronare le donne a non sentirsi sole ma a denunciare violenze e matrattamenti subiti senza alcun timore poiché il principale obiettivo del Progetto è proprio quello di ridare fiducia a chi vive una situazione gravosa e difficile. Invito – conclude l’Assessore – le donne a reagire e a contattare il numero verde poiché tutti i servizi saranno gratuiti e verrà garantito l’anonimato e la riservatezza, perchè come recita lo slogan del progetto siamo Tutti uniti per le donne e con le donne.”

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*