A Policoro le note dei Gen Rosso

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca



Musica travolgente, coreografie accattivanti ed un messaggio di pace e fraternità ispirati ai valori del cattolicesimo.

È la ricetta di “Dimensione Indelebile”, il tour del Gen Rosso International Performing Arts Group che ha fatto tappa venerdì sera a Policoro.
L’esibizione del gruppo, composto da diciannove ragazzi provenienti da nove nazioni, tra cui Italia, Brasile, Spagna, Filippine, Kenia e Tanzania, rientra nei festeggiamenti in onore del cinquantesimo anniversario di sacerdozio di don Salvatore De Pizzo, guida della parrocchia “Buon Pastore” ed ha aperto la festa in onore di Maria Santissima del Carmine, celebrata nei quartieri nuovi di Policoro.
Nati nel 1966 grazie a Chiara Lubich, la fondatrice del movimento dei Focolari e ad una batteria di colore rosso, il gruppo vuole diffondere il messaggio della costruzione di un mondo più giusto, pacifico, solidale e vivibile.
Molti i brani di ispirazione religiosa, che ancora oggi vengono eseguiti in tutte le chiese italiane, mentre la produzione più recente viene incontro ai gusti dei più giovani senza dimenticare l’obiettivo di fondo: offrire un messaggio di pace e solidarietà capace di andare al di là delle differenze di religione, di nazionalità, di lingua e di cultura.
Un messaggio portato attraverso i cinque continenti, con diverse tournée organizzate dalla Cina al Kenia, dagli Stati Uniti alla Germania.
Per due ore i Gen Rosso hanno emozionato una piazza Segni particolarmente affollata: tanti soprattutto i ragazzi che si sono fatti coinvolgere delle note e dai valori cantati dal gruppo.
A conclusione il brano più celebre: “Resta qui con noi”, ispirato al brano del Vangelo dell’incontro tra Gesù e i discepoli di Emmaus.
Commenti

Questo articolo è stato letto 587volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto