A Matera un convegno sulla riorganizzazione della Medicina di base

Scritto da Emmenews on . Postato in Dal Territorio

ASM_convegno_medicina_base Schermata 01-2456317 alle 16.17.31Si terrà il 26 gennaio 2013 a partire dalle ore 10.00, presso l’auditorium “Giuseppe Moscati” dell’ospedale “Madonna delle Grazie” di Matera, il convegno sul tema: “Riorganizzazione territoriale della Medicina di Base”.

Introdurrà i lavori il direttore generale dell’ASM dr. Rocco Maglietta, seguirà la presentazione dei dati del monitoraggio civico sulla Madicina di Base di Matera da parte della prof.ssa Angelica Rizzo dell’associazione Diritti di Cittadinanza di Matera.

Gli interventi preordinati, moderati dal prof. Angelo Bianchi dell’associazione Diritti di Cittadinanza di Matera, saranno del dr. Angelo Tataranno presidente dell’ordine dei medici di Matera, del dr. Tommaso Dubla presidente UNIMED e del dr. Andrea Sacco direttore sanitario dell’Asm.

Seguiranno il dibattito e le conclusioni affidate all’assessore regionale alla salute della Regione Basilicata dr. Attilio Martorano.

La segreteria organizzativa è stata curata dal dr. Vito Cilla, dal prof. Angelo Bianchi e dalla dott.ssa Maria Bubbico. La riorganizzazione territoriale della medicina di base prevista dall’art.1 del decreto-legge 13 sett. 2012, n. 158 convertito con modifiche nella legge 8 nov.2012, n. 189 introdurrà un profondo rinnovamento nelle modalità di erogazione del servizio sanitario pubblico nelle strutture di prossimità con cui i cittadini-utenti vengono quotidianamente a contatto per la tutela della salute. Tra qualche mese, infatti, saranno operative le nuove disposizioni in base alle quali le regioni devono definire l’organizzazione distrettuale dei servizi territoriali di assistenza primaria, per promuovere la presa in carico h24 dei cittadini e l’offerta integrata dei servizi ospedalieri, delle prestazioni dei medici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta, della guardia medica, della medicina dei servizi.

Erogando le loro prestazioni professionali in forma strutturata nelle cosiddette “aggregazioni funzionali territoriali”, medici di famiglia e specialisti dovranno condividere obiettivi, processi assistenziali, strumenti di valutazione della qualità del servizio, linee guida.

Dovranno altresì prevedersi forme organizzative multiprofessionali, denominate “unità complesse di cure primarie”, attraverso cui verranno erogate prestazioni assistenziali tramite il coordinamento e l’integrazione di professionisti delle cure primarie.

Data la forte incidenza che queste innovazioni  inevitabilmente produrranno nell’organizzazione complessiva del servizio sanitario territoriale, il Direttore Generale della ASM dott. Rocco Maglietta ha favorevolmente accolto la proposta dell’associazione di volontariato civico “Diritti di Cittadinanza” di Matera per organizzare un convegno in cui affrontare le complesse problematiche connesse all’introduzione delle nuove disposizioni e cercare di rispondere alle attese di miglioramento delle prestazioni di promozione e di tutela della salute che ne potranno derivare.

A tale riguardo, nel corso del convegno verranno illustrati i dati del monitoraggio curato nella scorsa primavera dalla citata associazione su problemi e prospettive della medicina di base e della sua organizzazione a Matera.  Da essi, tra l’altro, emerge l’apprezzamento diffuso delle famiglie materane le riforme di prossima attuazione del servizio erogato dai medici di famiglia e pediatri di libera scelta.

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 1853volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto