Due serate all’insegna della lirica pierriana

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

Si è svolto nelle serate di venerdi 14 e di sabato 15 dicembre nel cinema di Tursi, rimasto chiuso per anni e riaperto dopo il restauro, il convegno sulla poesia di Albino Pierro, organizzato dal presidente del parco letterario intitolato al poeta d’ “A Ravatèna“ Francesco Ottomano.

Tale evento è stato ideato in occasione della presentazione del volume antologico,  “Albino Pierro, tutte le poesie“, pubblicato dalla Salerno editrice di Roma.

Il volume è stato curato dal professor Pasquale Stoppelli dell’Università “ La Sapienza “ di Roma che sarà distribuito in tutte le librerie in modo da poter far conoscere il poeta tursitano anche ad un pubblico più vasto.

La prima serata si è aperta dall’esibizione del coro polifonico “Regina Anglonensis“ diretto dal maestro Francesco Muscolino che ha eseguito due canti popolari in dialetto tursitano dedicati alla Madonna di Anglona, accompagnati da organetto e tamburello proprio per entrare in sintonia con l’evento.

Presentatrice e guida della serata è stata la giornalista Eva Bonitatibus.

Tra i presenti il parroco della cattedrale di Tursi don Battista Di Santo, il sindaco della città pierriana Giuseppe Labriola, Luigi De Lorenzo, vice presidente del parco letterario Albino Pierro e Giovanna Vizziello, assessore alla cultura della provincia di Matera.

Enzo Lapolla, tursitano che da anni vive a Roma e Antonio Petrocelli, attore montalbanese hanno poi  recitato  alcune liriche del poeta.

La serata di sabato è stata aperta dal saluto del sindaco Labriola il quale, con orgoglio, ha parlato dell’importanza di Pierro per la comunità tursitana che, grazie alla sua prosa, ha fatto conoscere il paese della Rabatana in tutto il Mondo.

Tra gli altri è intervenuto al dibattito anche Franco Garofalo, del Piot Metapontino – Basso Sinni che ha ribadito il concetto di cultura come grande risorsa e mezzo fondamentale per lo sviluppo economico del territorio.

Il professoreLuigi Serra dell’università  “L’Orientale “ di Napoli ha evidenziato la presenza di numerosi termini di origine araba negli scritti pierriani e quindi nel dialetto tursitano.

A presentare gli ospiti per questa serata è stato Rocco Brancati, storico giornalista del Tgr Basilicata e cittadino onorario di Tursi.

Anche per questo secondo appuntamento non poteva mancare la recita di alcune poesie di Pierro da parte del tursitano Enzo Lapolla e di Paolo Paoloni.

Infine il momento più atteso con l’intervento dell’attrice Maria Grazia Cucinotta, invitata come madrina dell’evento culturale: ha ringraziato il pubblico per l’affetto che le è stato mostrato ed ha espresso molta ammirazione  sui luoghi presenti in Lucania.

In conclusione sono state due serate ben riuscite all’insegna della cultura, peccato però che solo ora si riscopre l’importanza di un poeta che a Tursi ed alla Basilicata ha dato tanto e tanto  darà in futuro.

 

A. D.

Commenti

Questo articolo è stato letto 723volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto