Tutto pronto per il trofeo di vela Megale Hellas


Il fascino della vela d’inverno ritorna al Porto degli Argonauti di Marina di Pisticci.
Dopo il successo dello scorso anno, tutto è pronto per la seconda edizione del Campionato Invernale del Mar Ionio – Trofeo Megale Hellas. La manifestazione velica che si svolgerà dal prossimo mese di ottobre fino a maggio 2013 nello specchio di mare antistante il Porto degli Argonauti, è stata presentata al Porto degli Argonauti dagli organizzatori, dalla FIV (Federazione Italiana Vela) e dai rappresentanti dei quattro circoli che si affacciano sullo Ionio lucano e calabrese: il Circolo Nautico Lucano ASD, il Circolo Velambiente Policoro, il Circolo Nautico Sibari e il Circolo Vela Argonauti.
Grazie alla posizione geografica favorevole del Porto degli Argonauti, al clima mite anche in inverno, alla costante presenza di venti, e ai servizi disponibili in loco, il trofeo Megale Hellas si è rivelato un evento sportivo particolarmente apprezzato da velisti e armatori, come confermato dal gran numero di iscritti registrato nella passata edizione. 

Il Campionato Invernale del Mar Jonio – afferma Marialinda Nettis vice presidente del Circolo Vela Argonauti – si candida a diventare l’evento più significativo per la vela d’inverno dell’intero arco ionico.
La crescente adesione alla competizione da parte di armatori e velisti di tutta Italia  rappresenta anche un’occasione per far apprezzare la bellezza di questo mare e dei territori dell’entroterra, destagionalizzando l’offerta turistica lucana”.
La prima gara è fissata per il weekend del 27-28 ottobre, ma il calendario ufficiale che sarà comunicato tra qualche settimana poiché è ancora in fase di definizione: l’organizzazione sta cercando di evitare sovrapposizioni con i campionati delle altre città italiane visto che alcune regioni (come la Puglia) stanno ancora formulando i calendari. 
Il Campionato prevede 8 regate (una al mese) tuttavia l’organizzazione sta valutando di inserire all’interno del bando la possibilità di disputare fino a due prove al giorno (in base anche alle condizioni meteo) come richiesto da molti armatori.
La massiccia partecipazione di equipaggi lo scorso anno – afferma Gerry Capozza tra gli organizzatori del Campionato- ci ha spinto, per questa edizione, ad introdurre diverse classi di regata a seconda delle dimensioni delle barche in modo da avere una competizione più equilibrata. Suddividendo le gare nelle classi “Minialtura”, “Crociera-regata” e “Gran crociera vele bianche” si eleva il livello tecnico, soprattutto in vista degli arrivi previsti da parte di flotte di Taranto, Gallipoli e Bari.
Tra le altre novità di questa seconda edizione sono previste una serie di agevolazioni per gli armatori che fittano il posto barca per il weekend e per i regatanti, mentre il pubblico che intende assistere alle gare potrà beneficiare di pacchetti specifici per passare un fine settimana nelle “Case in Vacanza” del villaggio Argonauti con un ricco programma di eventi di svago e la disponibilita del centro benessere, bar e ristorante.
Da questa edizione – aggiunge Sigismondo Mangialardi, delegato FIV – tutte le imbarcazioni dovranno dotarsi del certificato QRC  (Offshore Racing Congress) International in modo da applicare un vero sistema di compensazione riconosciuto a livello internazionale.
Sul fronte delle attività collaterali abbiamo un programma di iniziative rivolto ai ragazzi per avvicinarli ai valori che uno sport come la vela esprime, oltre a corsi professionalizzanti per skipper”.
Tante, infine le attività collaterali previste per ogni weekend di gara rivolte anche a chi non partecipa direttamente alle regate con seminari di base sulla vela, workshop e dimostrazioni organizzate dallo sponsor tecnico North Sails. 
Per i regatanti North Sails ha previsto appositi “clinics” come momento di studio specializzato in preparazione delle gare oltre a fornire in loco tutta una serie di servizi di consulenza e manutenzione per le vele. 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*