Tursi: Carabinieri arrestano pusher recidivo

Carabinieri Tursi

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Policoro, al termine di un’operazione finalizzata al contrasto dei reati connessi alle sostanze stupefacenti e psicotrope, hanno tratto in arresto  R. R. (classe 1969), disoccupato, censurato,  nella flagranza del reato di detenzione illecita di stupefacenti per un uso non esclusivamente  personale.
Giovedì scorso, alle ore 15.30 circa, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, dopo  gli arresti degli scorsi mesi per il delitto di  detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marjuana, eroina e hashish,   operati tutti nella flagranza di reato nella giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Policoro, hanno conseguito un brillante successo investigativo nel campo del contrasto al fenomeno dei reati connessi alle sostanze stupefacenti e psicotrope in forte espansione in tutta la fascia jonico-metapontina, questa volta nel Comune di Tursi.
Infatti i militari, nel corso di un servizio di osservazione, controllo e pedinamento eseguito in un’area rurale di quel comune, lungo la Strada Provinciale della Rabatana, a poca distanza dalla diga del Gannano, nei pressi di un edificio in stato di abbandono, hanno notato  il quarantacinquenne giungere con un Suv di grossa cilindrata, uscire dall’abitacolo e con fare guardingo avvicinarsi ad un piccolo sacchetto di plastica posizionato a pochi metri dal ciglio della citata strada.
Una volta raccolto il sacchetto, i militari insospettiti da tale condotta, attesi i precedenti del soggetto, connessi proprio ai reati pertinenti alle sostanze stupefacenti e psicotrope, hanno proceduto al controllo dell’uomo.
A seguito di perquisizione è stato trovato in possesso di cinque involucri termosaldati contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso complessivo di  gr. 31,00 circa.
Le operazioni di ricerca estese al veicolo hanno consentito di rinvenire due buste contenenti denaro per complessivi euro 4.750,00 in banconote di vario taglio.
Pertanto, valutato che la detenzione della sostanza stupefacente, per quantità, modalità di confezionamento  e per la condotta del soggetto,  non appariva  destinata ad un uso esclusivamente personale, alle successive  ore  20.00, l’uomo è stato tratto in arresto ed espletate le formalità di rito,  tradotto presso la Casa Circondariale di Matera su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso Tribunale di Matera, Annunziata Cazzetta.
Il giorno successivo il Tribunale di Matera, nella persona del Giudice Dr.ssa Caserta, dopo aver convalidato l’arresto, ha applicato all’arrestato la misura cautelare in carcere.
L’operazione  certifica, ancora una volta, l’incessante impegno dell’Arma nell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio in tutta la giurisdizione della Compagnia Carabinieri  di Policoro, con particolare attenzione  ai reati connessi alle sostanze stupefacenti e psicotrope, che  colpiscono le fasce più giovani della società.

Compagnia Carabinieri Policoro

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*