Sulla sanità lucana la Fials Matera incontra il viceministro alla Salute Sileri

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

fials matera petizione
Nella serata di venerdì 25 settembre la delegazione della segreteria Fials Matera composta dal Segretario Generale Fials Matera, Gianni Sciannarella, dal Segretario Aziendale, Marco Bigherati, dalla referente Pari Opportunità, Annamaria Giancipoli e da un rappresentante degli RSU Fials, Alessandro Patruno ha incontrato il vice ministro alla Salute, Pierpaolo Sileri.
Soddisfatto per l’esito dell’incontro il Segretario Generale Fials Matera, Gianni Sciannarella: “Ringraziamo il Vice Ministro Sileri che nonostante il maltempo ha voluto raggiungere Matera per ascoltare la nostra posizione rispetto alle gravi condizioni in cui versa la Sanità materana e lucana in generale. In particolare abbiamo segnalato diverse criticità: l’emigrazione sanitaria da parte dei professionisti  dovuta a scelte organizzative sbagliate e soprattutto dei cittadini che si recano ormai nella vicina Puglia anche per esami semplici, la grave carenza di organico e di presidi sanitari come guanti monouso, mascherine chirurgiche e dispositivi di protezione individuali. Abbiamo consegnato al Ministro la nostra proposta di riforma e riorganizzazione della Sanità che secondo noi può essere una buona base per rilanciare un sistema ormai al collasso, una proposta che prevede il rilancio degli ospedali per acuti di Matera e Policoro ma soprattutto il rilancio degli ospedali territoriali presenti a Tricarico, Stigliano e Tinchi e che attraverso le “Case della salute” vuole soddisfare le esigenze dei cittadini. Inoltre abbiamo illustrato al Ministro la proposta di legge della Regione Basilicata che vorrebbe creare un’azienda ospedaliera ed un’azienda territoriale, rischio sempre più probabilea visto le ultime delibere dell’ASP che annunciano un protocollo di intesa siglato tra le Aziende sanitarie per la gestione di esami e visite anche ambulatoriali, senza che sia stato condiviso con le organizzazioni sindacali, che quindi anticipa una fusione di fatto. Per questo abbiamo spiegato quanto sia urgente intervenire per bloccare questa situazione, perché tutti i giorni numerosi cittadini ci segnalano che chiamando al Cup vengono dirottati su altre aziende. Questo accade perchè all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera non si riescono a prenotare anche esami molto semplici. Abbiamo inoltre annunciato che saranno inviate al Ministro della Salute Roberto Speranza le oltre 11.200 firme della petizione “La Sanità Materana non si tocca!”.
Il Vice ministro Sileri ha ascoltato con attenzione il nostro intervento e ha promesso che convocherà il governatore lucano Vito Bardi per chiedere chiarimenti in merito.
Commenti

Questo articolo è stato letto 93volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto