Scanzano: tenta di svaligiare bar, arrestato

DSCN5147

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Policoro, al termine di un’operazione finalizzata al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno tratto in arresto N.T. (classe 1985), cittadino tunisino, disoccupato, senza fissa dimora nel territorio nazionale, censurato, nella flagranza dei delitti di tentato furto aggravato e resistenza a un pubblico ufficiale.

Domenica 21 dicembre, alle ore 03.30 circa, l’equipaggio di una gazzella dell’Aliquota Radiomobile in servizio preventivo di controllo del territorio nel Comune di Scanzano Jonico, nel corso di una regolare perlustrazione è stata allertata dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Policoro, alla quale era giunta una segnalazione di allarme presso un Bar ubicato nel centro urbano.

Giunti sul posto, i militari del Pronto Intervento 112 hanno proceduto ad un’ispezione esterna dell’esercizio commerciale ubicato in quella via dei Mille, riscontrando che la grata in metallo di una finestra posta sul retro del bar era stata divelta e la finestra socchiusa.

Pertanto, avendo il fondato motivo di ritenere che all’interno dei locali fosse penetrato qualcuno, il personale ha atteso sul posto il proprietario del bar per effettuare l’ispezione interna dei locali.

A quel punto, dopo aver aperto la porta d’ingresso principale dell’esercizio commerciale, i militari hanno sorpreso l’uomo il quale con il viso travisato da passamontagna di colore nero, stava forzando con un piede di porco e un cacciavite a taglio una macchinetta cambia soldi per asportarvi il denaro ivi contenuto.

Vistosi scoperto, il ladro ha tentato di darsi alla fuga scagliando la porta d’ingresso del bar contro uno dei militari operanti che, a seguito dell’urto, riportava lesioni giudicate guaribili dai sanitari dell’Ospedale Civile di Policoro in giorni dieci. Prontamente immobilizzato, il ladro è stato tratto in arresto in flagranza di reato, ed alle successive ore 08.00, espletate le formalità di rito, tradotto presso la Casa Circondariale di Matera su disposizione del Sostituto Procuratore presso Tribunale di Matera, Salvatore Colella.

Il passamontagna e tutti gli strumenti di effrazione sono stati sottoposti a sequestro, che è stato convalidato lunedì allorquando la citata Autorità Giudiziaria, valutata la pericolosità del soggetto, desumibile sia dai precedenti specifici che dalle modalità concrete dei fatti contestati, ordinava che l’arrestato fosse trattenuto a sua disposizione in attesa della celebrazione del procedimento di convalida.

L’operazione certifica, ancora una volta, l’incessante impegno dell’Arma nell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati predatori in tutta la giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Policoro, con particolare attenzione al comune di Scanzano Jonico.

Compagnia Carabinieri Policoro

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*