Bilancio di fine anno positivo per la Questura di Matera

polizia volante

Il Questore di Matera Stanislao Schimera ha tenuto martedì mattina la conferenza stampa di fine anno per illustrare i risultati conseguiti dalla Polizia di Stato dal mese di gennaio ad oggi.

Insieme ai funzionari responsabili dei vari settori della Questura, dei Commissariati distaccati e delle specialità della Polizia di Stato, il Questore ha incontrato i giornalisti, a cui ha espresso la propria soddisfazione per i dati molto positivi che, secondo un autorevole quotidiano nazionale, vedono Matera prima tra le città più sicure d’Italia e al secondo posto tra le province con minor numero di reati denunciati in proporzione al numero di abitanti.

Novità importante per il territorio è la proclamazione di Matera città capitale europea della cultura per il 2019, che interessa da vicino anche la Polizia di Stato perché se viene giustamente salutato con entusiasmo il grande interesse internazionale suscitato dalla città, il prevedibile conseguente incremento dell’affluenza turistica comporterà d’altra parte problematiche per l’ordine e la sicurezza pubblica. Come sempre la Polizia di Stato non si farà trovare impreparata, ha assicurato il Questore Schimera, che ha voluto sottolineare la grande professionalità dei funzionari e dell’intero personale della Polizia di Stato. Con grande impegno e spirito di sacrificio, le donne e gli uomini della Polizia di Stato sono sempre pronti a rispondere alle situazioni di criticità per garantire sicurezza e serenità ai cittadini, come dimostrano i fatti di Policoro.

In quella occasione, una situazione imprevista dovuta alla violenza improvvisa da parte di un gruppo di tifosi ubriachi è stata prontamente fronteggiata con l’intervento immediato di rinforzi che ha permesso di gestire al meglio l’ordine e la sicurezza.

Prima di salutare i giornalisti, il Vice Questore Aggiunto Luisa Fasano, Portavoce del Questore e Addetto Stampa, ha annunciato per il 2015 due importanti iniziative di prossimità della Polizia di Stato che riguarderanno Matera: la mostra delle fotografie del maestro Vittorio Storaro realizzate per il calendario della Polizia di Stato e il progetto/concorso di educazione alla legalità “Il Poliziotto un amico in più”, organizzato in collaborazione con il Miur e rivolto a tutti gli studenti di questa provincia.

DETTAGLI

Nel corso del 2014 l’attività svolta nei vari settori di competenza dalla Polizia di Stato ha prodotto risultati senza dubbio soddisfacenti, come dimostra il fatto che Matera resta ai primissimi posti nella classifica annuale delle province più sicure del Paese stilata dal Sole24 ore (Matera prima tra le città più sicure, secondo posto tra le province con minor numero di reati denunciati in proporzione al numero di abitanti).

Rinnovato impulso è stato conferito all’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, sia mediante un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, sia attraverso accurate indagini, concluse con operazioni di polizia giudiziaria sempre puntuali ed incisive.

In particolare, l’attività di prevenzione e repressione è stata efficacemente svolta dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura e dei Commissariati distaccati di Pisticci e di Policoro, con l’intervento straordinario del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato della Sezione di Potenza.

Notevole è stato l’impegno profuso dalla Questura sotto il profilo della tutela dell’ordine pubblico durante l’intero anno per assicurare il pacifico e sereno svolgimento delle numerose manifestazioni di ogni genere (sportive, religiose, politiche, sociali, di spettacolo, etc.), con la collaborazione fattiva dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dei locali corpi di Polizia Municipale, del Corpo Forestale dello Stato, della Polizia Provinciale e della stessa Polizia Penitenziaria. Tra queste, si ricordano in particolare: la visita di rappresentanti di Governo, i festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna a Matera, la grande manifestazione nei Sassi del “Presepe vivente”. Sono state seguite le consultazioni elettorali (elezioni europee e rinnovi delle amministrazioni di diversi Comuni della provincia), che hanno visto la partecipazione in comizi ed incontri pubblici di altro genere di numerosi esponenti politici di livello nazionale.

I servizi sono stati assicurati, inoltre, in occasione di importanti manifestazioni sportive, quali l’incontro amichevole di calcio tra le nazionali under 21 di Italia e Danimarca il 17 novembre e il Gran Fondo Città dei Sassi – 6^ edizione, con la partecipazione di oltre 500 ciclisti amatori.

Ulteriore significativo impegno per l’ordine pubblico è costituito dagli incontri di calcio della compagine locale, con squadre campane, pugliesi e calabresi, talune connotate da una tifoseria vivace e rivale a quella materana.

Sono stati predisposti attenti e complessi servizi di ordine e sicurezza pubblica anche a causa del permanere dello stato di difficoltà generale dell’apparato produttivo di tutti i settori e della conseguente crisi occupazionale. Agricoltori e maestranze in agitazione hanno inscenato in diverse occasioni manifestazioni di protesta, determinando momenti di delicata gestione sotto il profilo dell’ordine pubblico.

Numerose sono state poi le manifestazioni di protesta messe in atto dalle associazioni ambientaliste, particolarmente attive contro le trivellazioni petrolifere, sia nel capoluogo che in provincia, poiché ritenute nocive per la salute delle comunità locali, deturpanti del paesaggio e arrecanti sconvolgimenti degli equilibri naturali del sottosuolo.

Tali circostanze hanno visto il personale della Digos pronto a svolgere un ruolo di mediazione con le rappresentanze sindacali e con gli stessi lavoratori onde evitare che l’inasprirsi dei conflitti degenerasse in atti violenti. In merito si rammentano le varie iniziative di protesta messe in campo dal sodalizio “Altraagricolutra” per chiedere la messa in sicurezza del territorio, per il sostegno delle aziende agricole indebitate e rilanciare l’agricoltura.

Altri impegni, non meno importanti, del personale della Digos sono stati: gli incontri e i dibattiti che hanno preceduto le consultazioni elettorali; il costante monitoraggio dei movimenti politici di estrema destra e di estrema sinistra. Sono stati inoltre stretti rapporti con i gruppi di tifosi organizzati e seguiti gli incontri, sia in casa che in trasferta, della locale squadra di calcio da poco promossa, com’è noto, nel campionato di Lega-Pro.

Arresti e denunce

Persone arrestate 281

Persone denunciate a p.l. 115

Perquisizioni effettuate 60

Controllo del territorio1

Pattuglie impiegate 3.980

Veicoli controllati 11.300

Persone controllate 17.210

Infrazioni CdS rilevate 837

Patenti ritirate 16

Carte circolaz. ritirate 95

Soccorsi prestati 580

Sequestri sostanze stupefacenti

Cocaina gr. 20

Eroina gr. 20,5

Hashish kg. 1,415

Marijuana kg. 18,79

Altri sequestri

Armi 11

Veicoli 28

Telefonini 7

Banconote false euro 3.150

Rame kg. 290

Polizia di prevenzione

Persone sottoposte alla sorveglianza spec. –

Persone sottoposte ad avvisi orali 72

Persone sottoposte a rimpatri con F.V.O. 82

DASPO 10

Ammonimenti per stalking 6

Provvedimenti ai sensi dell’art.75 bis

DPR 309/90 6

Controlli a persone sottoposte a misure cautelari, alternative e di prevenzione (detenzione domiciliare, affidamento in prova ai Servizi Sociali, arresti domiciliari, sorvegliati speciali, libertà vigilata) 6.398

servizi di ordine pubblico e servizi di vigilanzan. 2.740

servizi straordinari di controllo del territorio n. 54, di cui n.29 con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Basilicata di Potenza

Polizia Scientifica

Interventi per sopralluoghi tecnici 132

Persone sottoposte a foto segnalamento dattiloscopico 547

Polizia amministrativa

  • controlli amministrativi (su agenzie di affari, esercizi pubblici, attività commerciali, circoli ricreativi, guide turistiche abusive, etc.) 56

sanzioni amministrative 10

persone denunciate all’A.G. 1

Ufficio Immigrazione

  • permessi di soggiorno rilasciati/rinnovati 2100

  • richiedenti asilo politico 214

  • stranieri espulsi 20

  • accompagnamenti CIE –

  • ordine del Questore a lasciare il territorio entro gg.7 n.15

  • rimpatriati 5

Ufficio Passaporti

  • passaporti rilasciati/rinnovati 2358

Ufficio Armi

  • porto di fucile rilasciati/rinnovati 690

Ufficio Licenze

  • dinieghi e revoche licenze porti di fucile 32

  • rilascio licenze raccolta scommesse 15

  • rilascio licenze commercio oggetti preziosi 7

  • nulla osta volo diporto 3

Si rammentano le principali operazioni di polizia giudiziaria della Squadra Mobile:

Gennaio 2014 S.S. 96 Altamura-Bari, 24 gennaio

Pericoloso inseguimento ad alta velocità delle Volanti nei confronti di 4 malviventi a bordo di una Bmw, da Matera ad Altamura, a Gravina e sulla SS.96 in direzione di Bari conclusa con l’auto in fuga che finisce fuori strada: un pregiudicato barese arrestato e parte della refurtiva di furti in appartamenti recuperata.

Aprile Matera, 4 aprile

Un uomo arrestato dalla Polizia di Stato perché in un locale nei Sassi nascondeva quasi 4 chilogrammi di droga, tra hashish e marijuana.

L’operazione è stata svolta dalla Squadra Mobile in collaborazione con due unità cinofile della Questura di Bari, al termine dei servizi di controllo antidroga effettuati all’esterno e all’interno di alcuni istituti scolastici del capoluogo lucano.

Giugno Matera, 30 giugno

Operazione Tritolo: 8 persone finiscono in manette (un’altra riesce a sfuggire all’esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere) perché responsabili a vario titolo di estorsione, attentati dinamitardi ai danni di una struttura ricettiva sita in Matera, nonché di altri gravi reati quali tentato omicidio, minacce e favoreggiamento.

Dicembre Matera – New York, 11 dicembre

Operazione Underboss: al termine di un’attività investigativa congiunta svolta dalla Squadra Mobile di Matera e lo Sco (Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato), in stretta collaborazione con l’Fbi, vengono arrestate 8 persone accusate di tentata estorsione aggravata. Tra queste c’è Francesco Palmieri, il numero due della potente famiglia mafiosa italoamericana dei Gambino.

Tra le tante attività della Squadra Volanti, da ricordare l’arresto il 2 dicembre di due soggetti per estorsione nei confronti di un ragazzino; i due avevano costretto il minore a rubare per loro i gioielli in casa propria, terrorizzandolo con la minaccia di consegnare ai suoi genitori una foto che lo ritraeva mentre fumava uno spinello.

 

Altre importanti operazioni di polizia giudiziaria svolte dalla Polizia di Stato in questa provincia:

Operazione Primavera: gli operatori del Commissariato di Pisticci il 20 marzo 2014arrestano n.2 persone in flagranza di reato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e sequestrano kg. 18,7 di marijuana; i due avevano impiantato una coltivazione di canapa indiana in agro di Bernalda e avviato nel centro del materano un’attività di spaccio di marijuana.

Sempre gli operatori del Commissariato il 18 giugno traggono in arresto in flagranza di reato 5 pregiudicati napoletani intenti ad asportare macchine ed oggetti all’interno di un cantiere edile a Pisticci Scalo. I cinque hanno tentato la fuga, scavalcando la recinzione, ma ad attenderli fuori hanno trovato gli altri operatori. Ne è scaturito un inseguimento che si è ben presto concluso con la cattura di tutti e cinque i ladri.

Tra le tante attività di soccorso pubblico operate dal personale in divisa, vale la pena di ricordare il salvataggio di un bambino di due anni che ha rischiato di affogare in una piscina a Tropea, in Calabria, effettuato da un poliziotto del Commissariato di Pisticci in vacanza.

Da rammentare anche le sei persone arrestate dalla Polizia di Stato a seguito degli incidenti verificatisi il 30 novembre a Policoro prima dell’incontro di calcio Real Metapontino – Vultur Rionero. Durante le operazioni di filtraggio all’ingresso dello stadio un gruppo di tifosi del Rionero aggredì tre poliziotti impegnati nelle operazioni di filtraggio.

Tra le iniziative della Polizia di Stato volte a promuovere uno spirito di costruttiva collaborazione con i cittadini ed altri enti, nonché a tradurre nei fatti il concetto di “Polizia di Prossimità” si ricordano:

Gennaio/Aprile 2014 Numerosissimi gli incontri che qualificati funzionari della Polizia di Stato hanno tenuto con scolari e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, sia del capoluogo che della provincia, sui vari temi di educazione alla legalità, in attuazione del “Progetto Legalità” deciso nell’apposito tavolo tecnico tenutosi in Prefettura.

Marzo Ha fatto tappa anche a Matera il 21 marzo in Piazza Matteotti il truck della Polizia Postale attrezzato con una vera e propria aula didattica per spiegare ai giovani quali sono le principali insidie della Rete e fornire consigli per una navigazione sicura.

L’iniziativa, promossa con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, ha voluto portare all’attenzione degli studenti, ma anche degli insegnanti e dei genitori fenomeni quali in cyber bullismo e il generalizzato uso distorto della Rete e dei social network.

Agli incontri, a cui hanno aderito diverse scuole del capoluogo, hanno partecipato quali testimonial dell’iniziativa i giocatori e il tecnico della locale squadra di basket Bawer Olimpia.

Settembre Il 19 settembre Capo della Polizia Prefetto Alessandro Pansa è nell’Istituto Comprensivo “Padre Giovanni Minozzi” a Matera per consegnare ai bambini delle classi IV^ della scuola primaria il diario scolastico “Civis”, realizzato dalla Polizia di Stato. L’iniziativa nazionale della Polizia di Stato, sviluppata in collaborazione con il MIUR – Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha l’obiettivo di educare alla legalità e al senso civico gli scolari, stimolandoli alla riflessione insieme a docenti e genitori su questioni fondamentali per la loro formazione.

Novembre Convegno “La Polizia a difesa delle donne” organizzato il 25 novembre dalla Questura di Matera in occasione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”.

L’incontro si è svolto nella Sala Consiliare della Provincia di Matera, alla presenza delle autorità locali e di un pubblico attento, rientra in una serie di iniziative analoghe tenute contemporaneamente in più province, promossa dal Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, per richiamare l’attenzione sull’allarmante perdurare dei tragici eventi di cui sono vittime le donne.

Relatori dell’incontro di Matera, oltre a funzionari della Polizia di Stato, Maria Bubbico dell’ASM, Assunta Basentini, psicologa del Tribunale dei Minori di Potenza, e Giovanna Casamassima, dirigente del CAI – Centro Antiviolenza di Matera. Moderatrice la giornalista del Quotidiano della Basilicata Antonella Ciervo.

Dicembre Il 19 dicembre si è esibita al Teatro Duni di Matera la Banda Musicale della Polizia di Stato diretta dal Maestro Maurizio Billi, omaggio alla neo proclamata città capitale europea della cultura per il 2019. Insieme ai musicisti della Polizia di Stato, sul palco si sono esibite la soprano Federica Balucani e la violinista Olga Zakharova. Ospite speciale della serata la giornalista RAI Carmen Lasorella.

RISULTATI SPECIALITA’ DELLA POLIZIA DI STATO

POLIZIA STRADALE

pattuglie impiegate 1.464

veicoli controllati 8.771

persone controllate 8.970

infrazioni CdS rilevate 3.628

patenti ritirate 147

carte di circolazione rit. 87

punti patente decurtati 5.397

soccorsi prestati 43

POLIZIA FERROVIARIA METAPONTO

servizi scorta ai treni 174

vigilanza in stazione – pattuglie 480

denunce all’A.G. 10

persone segnalate al Prefetto 3

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI

denunce ricevute da cittadini 160 (fishing, truffa, sostituzione di persona, diffamazione, molestie online, estorsione, adescamento di minori, etc.)

persone denunciate 72

1 Dati complessivi della Questura e Commissariati e dei P.S. di Pisticci e di Policoro.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*