Scanzano Jonico: trentacinquenne arrestato per tentato omicidio

Carabinieri Policoro

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia di Policoro, al termine di un’intensa attività investigativa, hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare traendo in arresto per il delitto di tentato omicidio un cittadino italiano, N.D. (classe 1979), residente in Scanzano Jonico, agricoltore, con precedenti di polizia, avvisato orale di p.s.

Gli investigatori hanno ricostruito i fatti occorsi alle ore 22.30 circa della vigilia di Natale, allorquando nel centro abitato di Scanzano Jonico, precisamente all’interno di un’area di servizio per rifornimento carburanti, in seguito ad un litigio scaturito per futili motivi, il trentacinquenne, a bordo di un’autovettura, ha investito un soggetto anch’egli gravato da precedenti.

Nella circostanza la vittima che a causa dell’investimento ha fatto ricorso alle cure dei sanitari del 118, riportando lesioni giudicate guaribili in trenta giorni dai sanitari dell’Ospedale Civile di Policoro ed alle ore 01.30 circa  ha allertato la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Policoro, che ha inviato sul posto alcune gazzelle impegnate nei servizi di controllo preventivo del territorio.

Le indagini avviate immediatamente la notte di Natale hanno consentito, con l’escussione di testimoni e l’acquisizione dei filmati delle telecamere a circuito chiuso dell’area di servizio, la piena ricostruzione del tentato omicidio.

L’investitore e la sua vittima, dopo una discussione avuta all’interno di un Bar ubicato a poca distanza dalla stazione di rifornimento, si sono portati all’esterno, in un piazzale ove l’arrestato, dopo essersi posto alla guida di una Renault Megane, nell’arco di circa 20 secondi volontariamente e ripetutamente ha investito con brusche manovre la vittima mentre questi si trovava per terra, rendendosi così autore di una condotta idonea e diretta in modo non equivoco a cagionare la morte dell’investito che non si verificava solo per la posizione fortuita assunta dal corpo della persona offesa rispetto alla carrozzeria e alle ruote dell’auto investitrice.

Il 10 gennaio alle ore 10.30 circa, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare applicativa degli arresti domiciliari emessa il giorno precedente dal Tribunale di Matera – Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari nella persona della Dr.ssa Rosa Bia su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Matera Dr.ssa Rosanna Maria Defraia, hanno tratto in arresto il trentacinquenne che espletate le formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Compagnia Carabinieri Policoro

L’operazione certifica l’incessante impegno dell’Arma nell’intensificazione dell’attività di polizia giudiziaria finalizzata alla repressione dei reati nel Comune di Scanzano Jonico.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*