A Rotondella le sonorità di Enzo Avitabile e dei Bottari

10511371_768214829896990_2145388370459660634_n

Appuntamento di rilievo per la quinta edizione di “Voci e suoni dal Mediterraneo”  in programma a Rotondella il 13 agosto, un evento promosso ed organizzato dall’associazione “Attivamentegiovani”, nata 5 anni fa per differenziare, con iniziative di qualità, l’estate del centro jonico.

Di scena nello spazio antistante in campo sportivo “C. Stigliano”, al Rione Mortella,  a partire dalle ore 20,00 (con la rituale apertura degli stands gastronomici), Enzo Avitabile ed i Bottari.

In  questi 5 anni, Attiv@mentegiovani ha proposto spettacoli di qualità, dall’iniziale  concerto dei “Sopravvissuti e Sopravvineti (cover band di Luciano Ligabue), all’omaggio a Fabrizio De André del 2011 con Ellade Bandini, Mariella Nava ed altri artisti, al concerto di Eugenio Bennato del 2012 per finire a quello dello scorso anno con Paola Turci.

Enzo Avitabile è un musicista tra i più conosciuti e particolarmente apprezzato non solo per le sue qualità di musicista ma anche le tematiche sociali fortemente presenti nella sua produzione e parte essenziale degli spettacoli live.

Un sound profondamente contaminato da quelli che sono i “Sud” del mondo utilizzando strumenti e sonorità che affondano le origini nella tradizione arcaica del mondo contadino meridionale (quindi degli sfruttati) che trovano nei “Bottari” la migliore espressione.

“Botti, tini e falci, usati come percussioni” per generare un sound piacevolmente ossessivo  e che un tempo (già nel XIII secolo)  scandivano arcaici ritmi processionali nel tentativi di scacciare gli spiriti maligni e per propiziare un buon raccolto.

Avitabile e i Bottari, una storia di contaminazioni -è stato scritto da più parti- che può essere ricondotta sul terreno della world music, spaziando verso orizzonti musicali che tagliano il Mediterraneo trasversalmente – Africa, Italia, Medio Oriente.

Da aggiungere che all’artista partenopeo il regista statunitense Joanathan Demme ha dedicato il docu-film “Enzo Avitabile Music Life” (presentato nel 2012 al Festival del Cinema di Venezia) ripercorrendone la carriera artistica mentre con il brano “Gerardo nuvola ‘e Povere” ha ottenuto, insieme a Francesco Guccini che l’ha interpreta il modenese, il Premio Amnesty Italia 2013.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*