A Rotondella incontro sui servizi esternalizzati dell’ENEA-Trisaia

enea-456x257

Incontro presso il Comune di Rotondella per la vertenza da settimane al centro dell’attenzione riguardante i servizi esternalizzati dell’Enea.

All’incontro, svoltosi nella tarda mattinata del 24 settembre, hanno partecipato i dirigenti  Spagna e Bongiorno (ENEA), Petagna, Pernazza, De Marco e Fava (Sogin), il sindaco del centro jonico Francomano e l’assessore all’ambiente Lobreglio, i rappresentanti sindacali Taratufolo, Feo, Amatulli, Bianca, Viggiano (CGIL, CISL, UIL) oltre a quelli dei diversi servizi esternalizzati.

Una discussione ampia ed articolata al termine del quale è stato siglato un documento dal quale emerge la disponibilità di Sogin a valutare la concreta possibilità di coinvolgere 2 unità (entro la fine del 2013) nell’ambito  dei propri servizi esternalizzati, previa analisi dei profili professionali di tutto il personale attualmente impegnato al Centro ENEA-Trisaia.

I dirigenti dell’ENEA, da parte loro, prendendo positivamente atto degli intenti della Sogin, hanno tenuto –comunque- a segnalare “l’urgenza di trovare soluzioni condivise con le stesse organizzazioni sindacali” in quella che è da considerare una fase transitoria per mantenere lo status-quo dei servizi esternalizzati al centro dell’incontro.  Ciò sarebbe possibile –è stato evidenziato- unicamente integrando le attuali risorse finanziarie disponibili in bilancio.

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto al sindaco di Rotondella “di promuovere con urgenza un confronto nazionale con i vertici ENEA al fine di reperire le risorse necessarie per scongiurare il rischio di tagli ulteriori alle ore previste nei contratti dei lavoratori impegnati nei servizi esternalizzati” del centro di ricerche della Trisaia  e hanno giudicato positivamente  la posizione assunta da Sogin mentre alla direzione ENEA del Centro di Trisaia è stato chiesto di “non assumere in questa fase azioni che modifichino lo stato attuale delle condizioni contrattuali” e di valutare le proposte sino ad oggi formulate.

I dirigenti ENEA hanno dichiarato la disponibilità  a non intervenire nell’immediato sui servizi, in attesa dei confronti richiesti, ribadendo –comunque- che permanendo anche in futuro le attuali sofferenze di bilancio, l’ente di ricerca sarà costretto, suo malgrado, ad avviare ulteriore confronto sull’argomento.

Il sindaco Francomano, giudicando positivamente lo spiraglio aperto dalla soluzione Sogin, ritiene “che la vicenda dei servizi esternalizzati ENEA richieda ulteriore attenzione per giungere ad una soluzione più ampia che offra in concreto maggiori garanzie ai lavoratori e che –pertanto- è indispensabile la convocazione di un tavolo nazionale con la presenza del Commissario Lelli”.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*