Policoro: “una richiesta ad orologeria quella del rimpasto in giunta”

consiglio comunale
Sulla richiesta di rimpasto nella giunta comunale di Policoro, avanzata dal gruppo consiliare di Forza Italia, arriva la replica dell’assessore azzurro Livia Lauria, titolare della delega alle Politiche sociali e alle Pari opportunità.
“Apprendo solo da fonti giornalistiche, che il partito locale di Forza Italia dirama un comunicato stampa, non condiviso dalla base del partito, se non da una limitata compagine, con il quale si richiede il rimpasto dell’esecutivo cittadino per dare un “impulso che profumi di nuovo”; e, sempre dopo l’uscita del comunicato, ricevo una richiesta di dimissioni da parte di Francesco Acinapura, commissario policorese del partito e non segretario cittadino.
Dimissioni che avrebbero il significato di condividere ragioni e modi di intendere di pochi….. Pochissimi!!
“Una “richiesta ad orologeria” che arriva alla vigilia dell’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale e che non trova fondamento in quelli che sono i valori e i principi usati da un Partito che si rispetti, dove alla base di tutto vi siano dialettica, incontro, scontro, confronto e condivisione”.
“Nel comunicato si parla anche di “malcontento della comunità policorese in ordine all’operato degli attuali assessori in
carica”. Sono orgogliosa di operare con questa amministrazione e con l’unico Sindaco di FI in Basilicata, con la quale ho condiviso (e pensavo di condividere anche con il mio partito) e condivido un serio percorso di costruzione e lavoro serrato per il bene della comunità.
Tuttavia, oggi, qualche dubbio sul partito di Forza Italia comincio ad averlo: perché questo malcontento emerge solo oggi, alla vigilia di un importante appuntamento in consiglio comunale? Perché i dirigenti regionali e nazionali si perdono nei meandri della dialettica inutile senza assumersi la responsabilità del loro ruolo lasciando che il pensiero dei singoli si trasformi in “voce ufficiale” di un partito con l’inevitabile conseguenza di veder naufragare l’impegno serio e proficuo
di tanti (vedi le ultime elezioni regionali)?
Onestamente, se questi sono gli pseudo problemi che mi si chiede di condividere, non mi resta che stringermi ancora di più alla mia maggioranza e continuare ad assumermi le responsabilità necessarie per la mia città.
Chiedo ai vertici di intervenire affinché si evitino…velleità poltronistiche e rotture insanabili”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*