Policoro: Overdose da cocaina, esce dal coma

Ospedale PolicoroE’  fortunatamente uscito dal coma, il 27enne di Policoro ricoverato da due giorni nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Giovanni Paolo II” del centro jonico in seguito ad un’overdose da cocaina. Il Giovane, che già nella giornata di martedì aveva dato ottimi segnali in risposta alla terapia d’urto che gli era stata praticata dai sanitari di Policoro, ha dunque probabilmente superato il momento più critico e, non corre pericolo di vita: rimane, però, in stretta ed attenta osservazione nel reparto di rianimazione, in attesa che le sue condizioni migliorino ulteriormente. Il giovane era stato fermato ad un posto di blocco della Guardia di Finanza di Policoro la notte del 31 dicembre: alla vista dei militari delle Fiamme Gialle, però, il giovane, temendo evidentemente di essere scoperto e nel tentativo di occultare quella che poteva costituire una prova certa di reato nei suoi confronti, andato nel panico avrebbe velocemente ingerito alcuni ovuli contenenti cocaina che, in breve, gli avevano provocato un’overdose che, a sua volta, lo aveva indotto in uno stato di coma. Il 27enne era stato accompagnato dagli stessi militari al pronto soccorso dell’ospedale: preoccupati dalle gravi condizioni di salute , infatti, i componenti della pattuglia della Guardia di Finanza che lo aveva fermato nel corso del posto di blocco avevano ritenuto necessario ed opportuno consegnarlo nella mani dei medici i quali, dopo le prime cure del caso, vista la gravità della situazione lo avevano  trasferito nel reparto di rianimazione in condizioni piuttosto critiche, intubandolo. Già nel corso della giornata di martedì, però, continuamente assistito dal personale medico e paramedico del reparto, il 27enne aveva risposto bene mostrando segni di miglioramento concreto: in nottata, poi, la lieta notizia dell’uscita dal coma. Sull’accaduto la Guardia di Finanza della Tenenza di Policoro continua, nel più stretto riserbo, le indagini anche per delimitare i contorni del fatto: al momento non è ancora dato sapere se nei confronti del ventisettenne sia stato assunto qualche provvedimento restrittivo della libertà, così come non ci sono conferme che la cocaina servisse per uso personale, da condividere magari, visto il periodo di festa, con altri amici per movimentare la notte di San Silvestro o se, invece, fosse destinata alla piazza locale per lo spaccio. L’unica cosa certa è che il giovane, al momento del fatto, era da solo nella sua auto.

PIERO MIOLLA

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*