Policoro: il no dei comitati alle trivellazioni


Pochi metri quadrati recintati.
A due passi dal fiume Sinni. 
Una trivella, capace di sondare il terreno a centinaia di metri di profondità.
Per cercare uno degli elementi che fanno più gola nel panorama economico nazionale ed internazionale. Il Gas. 
E’ quanto sta accadendo in molte parti della Basilicata, con esplorazioni del sottosuolo per cercare gas o il petrolio, il cosiddetto “oro nero” di cui la terra lucana è ricchissima. 
Ed è ciò che accade anche a Policoro, dove in località Bosco Soprano la Società Gas Plus, titolare della concessione ministeriale mineraria e dell’autorizzazione regionale, ha cominciato a sondare le viscere della Terra.
Una concessione contestata, però, da una fetta di popolazione, che ha costuito un Comitato, per dire “no alle trivellazioni”, ma anche per rivendicare partecipazione della popolazione sulle scelte economiche, sociali, ambientali, da adottare sul proprio territorio, a forte vocazione agricola.
Sul posto, abbiamo incontrato Pasquale Lacanna e Felice Santarcangelo, rappresentanti del Comitato.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*