Policoro: Frammartino chiede la revoca della delibera che nomina i revisori dei conti

Ancora polemiche sulla nomina dei tre revisori dei conti effettuata lo scorso lunedì durante il Consiglio Comunale di Policoro.

Ottavio Frammartino, del Movimento civico “Policoro è tua”, attraverso una lettera indirizzata anche alla Corte di Conti chiede la revoca della delibera con la quale si nomino i revisori perché, a detta del noto blogger, non sarebbe legittima.
“La nostra richieste di verifica se tutti i revisori eletti dalla spartonzola partitica da Leone e i suoi Trenta avessero i requisiti previsti dalla norma è stata vana. – spiega Frammartino in una nota –  Questa amministrazione, quella che doveva segnare la discontinuità con il passato e distinguersi come una compagine che agiva in una casa di vetro, si richiude nella sua fortezza fatta di omertà, ignorando le nostre richieste di chiarezza e rispetto della legalità. Non confermano ne smentiscono, e la seconda occasione che in questa vicenda perdono, la prima era la proposta fatta in consiglio dal consigliere Di Pierri e tutta l’opposizione, quella di procedere con il sorteggio per l’individuazione dei revisori tra gli aventi i requisiti.
Ormai la frittata è fatta – continua –  e noi abbiamo la sensazione che li abbiamo presi con le mani nella marmellata.
Intanto noi abbiamo fatto nel merito i nostri accertamenti, in effetti uno dei revisori non ha i requisiti previsti dall’art. 234 comma 2 TUEL.
Non riusciamo a capire a questo punto questo persistente silenzio del segretario, non solo perché come cittadini che paghiamo le tasse ed anche il suo stipendio abbiamo il diritto a delle risposte esaurienti, ma se il Dott.re Marrazzo crede che noi staremo a guardare in silenzio si sbaglia.
Intanto – si legge ancora –  oggi consegneremo una nota ufficiale    in cui mettiamo nero su bianco queste ed altre illegittimità che Leone e i suoi hanno consumato nell’elezione dei revisori.
La lettera, tra l’altro, sarà indirizzata alla Corte dei Conti e all’Ordine dei Commercialisti.
Ma se questo non bastasse per ripristinare il corretto rispetto della legge che in questo caso coincide anche con la mancata opportunità degli altri commercialisti che avevano i requisiti  di essere eletti,- conclude –  andremo oltre non disdegnando neanche  la possibilità  di un ricorso al Tar da parte degli interessati (abbiamo già la fila)  patrocinato da noi.”
Ottavio Frammartino
Policoro  è Tua

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*