Policoro: brutale aggressione, arrestato dai carabinieri

Carabinieri Policoro

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile  del Comando Compagnia di Policoro, nel corso di un servizio di pattuglia automontato finalizzato al controllo del territorio, hanno tratto in arresto  nella flagranza del reato di tentato omicidio e porto abusivo di coltello genere vietato un cittadino rumeno residente in Policoro P.d.c. (classe  1982), operaio, con precedenti di polizia.

Il 16.11.2014 ,  alle ore 23.00 circa in Policoro, un equipaggio del Pronto Intervento 112, nel corso di un servizio preventivo di controllo del territorio, si recava presso un’abitazione ubicata nel centro di Policoro, ove era stato segnalata alla Centrale Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Policoro una lite tra cittadini rumeni nel corso della quale uno dei soggetti coinvolti era stato accoltellato. I militari, una volta giunti sul posto, un condominio ubicato in via Fiume, constatavano la presenza di due fratelli rumeni di cui uno aveva la testa ed il volto completamente  insanguinati in conseguenza di un’aggressione a colpi di coltello da parte di un loro connazionale residente a poca distanza. A quel punto, gli operanti dopo aver fatto trasportare il ferito da personale del 118 prontamente intervenuto  presso l’Ospedale di Policoro, identificavano l’aggressore, in P.d.c. (classe  1982), il quale nell’immediatezza dei fatti, escusso dagli investigatori del Nucleo Operativo e Radiomobile forniva indicazioni utili alla ricostruzione della vicenda, consentendo il rinvenimento ed il contestuale sequestro dell’arma bianca utilizzata, un coltello da cucina con lama della lunghezza di circa 29 cm. di sua proprietà, che aveva già provveduto ad occultare all’interno di un tombino fognario ubicato nei pressi della sua abitazione. Gli investigatori accertavano, quindi, che nella serata del 17.11.2014,  P.d.c. (classe  1982) e la convivente erano stati invitati a cena presso l’abitazione dei citati fratelli per festeggiare un compleanno, evento nel corso del quale, complice la consumazione di un elevato quantitativo di bevande alcoliche, uno dei fratelli rivolgeva delle attenzioni alla citata convivente dell’aggressore. Ne nasceva un acceso diverbio ed una colluttazione tra i due fratelli e P.d.c. (classe  1982), il quale riportava lesioni giudicate guaribili in giorni dieci dai sanitari dell’Ospedale Civile di Policoro.

Immediatamente dopo essere riuscito ad allontanarsi con il suo nucleo familiare dall’abitazione dei fratelli, P.d.c. (classe  1982) si recava presso la propria abitazione dove si muniva del citato  coltello da cucina e tornava dai due fratelli ferendone più volte uno dei due alla testa e al volto con la lama. La vittima, dopo le prime cure da parte dei sanitari dell’Ospedale Civile di Policoro, veniva trasportata presso l’Ospedale San Carlo di Potenza in “prognosi riservata”. L’autore  veniva  tratto in arresto alle ore 04.00 circa del 17.11.2014 e sottoposto a custodia da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Policoro presso il Reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Policoro fino alla mattinata del 18.11.2014, quando, in seguito alle sue dimissioni, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Matera su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di  Matera, Salvatore Colella.

L’operazione  certifica l’incessante impegno dell’Arma nell’intensificazione dell’attività di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati nel Comune di Policoro.

Compagnia Carabinieri Policoro

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*