Pisticci: stava appiccando incendio, cittadino polacco arrestato


Nella nottata tra giovedì e venerdì i carabinieri della stazione di Pisticci hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino polacco di anni 30, senza fissa dimora, già censurato.
L’uomo è ritenuto responsabile del reato di incendio boschivo.
I militari della stazione hanno sorpreso lo straniero mentre era intento ad appiccare un incendio di vaste proporzioni, con l’utilizzo di fogliame e rami, nella immediata periferia del centro jonico, in località “Madonna delle Grazie”, nelle vicinanze di un deposito ed di un distributore di materiale infiammabile.
I militari, giunti sul luogo dopo una segnalazione al “112”, hanno constatato la presenza di più focolai in linea tra di loro, che velocemente si univano per poi diventare un vasto incendio.
Nella oscurità hanno notato un giovane che alla vista dei militari, ha tentato di fuggire nella campagna: inseguito dagli uomini dell’Arma tra le fiamme, è stato bloccato dopo alcune centinaia di metri.
Durante la successiva perquisizione personale sono stati rinvenuti una dozzina di accendini a gas mentre un testimone oculare lo ha riconosciuto quale autore dell’incendio.
A seguito dei riscontri ottenuti, visto il concreto pericolo per l’incolumità pubblica, la vasta proporzione dell’incendio, i carabinieri hanno proceduto all’arresto dello straniero che è stato tradotto in carcere a Matera a disposizione dell’autorità giudiziaria.
Le fiamme sono state domate grazie all’intervento del personale dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Tinchi di Pisticci.
Sono in corso ulteriori indagini finalizzate ad appurare il movente del gesto.

Compagnia Carabinieri Pisticci

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*