Pisticci: nuovo incontro sul Tribunale

Tribunale PisticciFumata grigia per il ritorno del contenzioso civile a Pisticci dopo l’incontro tra il presidente del tribunale di Matera, Giuseppe Attimonelli Petraglione ed il sindaco di Pisticci, Vito Di Trani. L’amministrazione comunale pisticcese, dopo le sentenze favorevoli del Tar che hanno annullato il decreto di trasferimento del civile a Matera, aveva chiesto un incontro ad Attimonelli per iniziare un percorso condiviso che portasse, senza far valere i diritti connessi alle sentenze favorevoli, al ritorno delle cause civili nella sua sede naturale, cioè Pisticci: l’esito del summit, al quale hanno partecipato anche Leonardo Eramo, dirigente amministrativo del tribunale ed Anio D’Angella, dirigente dell’Ufficio Legale del Comune di Pisticci, può dirsi tutto sommato positivo. “C’è una disponibilità a riportare gli affari civili a Pisticci – ha spiegato Di Trani – a patto di dare soluzione al problema del personale. La nostra offerta di altri due dipendenti da distaccare al tribunale può non essere sufficiente: ho chiesto al presidente, pertanto, di formalizzare una sua proposta alla quale daremo delle risposte”. Si attende, ora, la richiesta di Attimonelli, cui dovrebbe seguire una pronta disponibilità di Palazzo Giannantonio che, va ricordato, oltre ad aver messo a disposizione due unità in mobilità previste dal protocollo d’intesa sottoscritto da Comune, Provincia e amministrazione giudiziaria, ha manifestato anche la volontà di metterne a disposizione altre due per risolvere il problema del personale. “Pur consapevoli della sentenza del Tar, non siamo andati a Matera a pretendere che venga resa esecutiva: l’obiettivo era di discutere in modo amichevole su una soluzione condivisa e perseguibile in tempi utili. Abbiamo anche discusso anche della nuova sede che senza l’ok del Ministero non può essere utilizzata con il paradosso che è stata varata una riforma per risparmiare ma, ad oggi, si preferisce pagare 150mila euro all’anno per l’affitto dell’attuale sede”. A Matera si è anche ipotizzata la possibilità di mantenere nella città basentana un presidio di giustizia pur dopo la soppressione della sezione: “L’idea di Attimonelli – ha concluso Di Trani -, è di dare a Pisticci la possibilità di svolgere comunque una funzione nell’ambito del tribunale di Matera: sono convinto che il presidente saprà dimostrare con i fatti l’attaccamento alla nostra comunità già manifestato in passato”.

 Piero Miolla

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*