Per lavoro e imprese una finanziaria di oltre 29 milioni di euro

regione basilicata

Una manovra finanziaria di oltre 29 milioni di euro per il lavoro, le imprese e le fasce più deboli della popolazione.

E’ il pacchetto integrato di interventi illustrato questa mattina nella Cabina di regia di Obiettivo Basilicata, presieduta dal governatore Vito De Filippo, alla presenza degli assessori Nicola Benedetto, Luca Braia, Roberto Falotico e Marcello Pittella.
La manovra chiude, rimodulandola, la programmazione degli interventi del Po Fse 2007-2013 a valere sugli Assi da I a IV (Adattabilità, Occupabilità, Inclusione sociale, Capitale umano) e focalizza l’attenzione sia su interventi che hanno caratteristiche di innovatività e sperimentazione, anche a carattere integrato, sia su interventi che già in passato hanno prodotto effetti positivi, in una logica di capitalizzazione e valorizzazione delle buone pratiche messe in campo dall’azione regionale.
In particolare, a valere sull’Asse I, sono previsti per la Formazione continua automotive 1.275.000 euro e per lo scorrimento dell’attuale graduatoria dell’Avviso per l’Apprendistato professionalizzante 5 milioni di euro.
A valere sull’Asse II, sono destinati alla prosecuzione del Ponte per l’Occupazione 4.160.000 euro, al protocollo d’Intesa tra Regione, Eni, parti sociali e datoriali 700 mila euro, al sostegno dell’imprenditoria nel terzo settore 700 mila euro, allo scorrimento delle graduatorie dell’Avviso pubblico Work esperience 1.107.000 euro, alla Formazione di figure professionali per la gestione innovativa delle risorse naturali 915 mila euro, allo scorrimento attuale della graduatoria del Credito d’imposta 1.550.000 euro, all’Avviso pubblico “Interventi di politiche attive per i lavoratori in Mobilità” 4 milioni di euro.
Sull’Asse III, per gli interventi a favore dei disabili sono assegnati 1.700.000 euro, per lo scorrimento delle graduatorie delle due linee dell’Avviso pubblico “Valore Donna” euro e dell’Avviso “Valorizzazione e recupero degli antichi mestieri” rispettivamente 903.270 e un milione di euro. Per quanto riguarda l’Asse IV, la Ricerca e l’Alta Formazione può contare su risorse pari a 2.043.000 euro, le azioni per la formazione e il lavoro per i lavoratori precari della scuola su 4.300.000 euro, mentre per un ulteriore finanziamento dell’Accordo Area-Regione-Basilicata Innovazione sono previsti 200.000 euro.
Durante l’incontro, poi, nell’ambito dell’attuazione del protocollo d’intesa tra Regione, Eni e parti sociali e datoriali sono state affrontate le questioni del cronoprogramma della postazione fissa del 118 nei pressi del Centro Oli a Viggiano, che verrà attivata a settembre, e dell’Osservatorio paritetico territoriale, finanziato con 70 mila euro.
E’ stato illustrato, infine, lo stato di attuazione dei programmi operativi Fesr e Feoga.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*