Panevino di Tursi sarà “Borgo del Gusto”

panevino tursi google maps
Non solo Covid nelle notizie che giungono da Tursi. È di queste ore la notizia dell’approvazione da parte della Regione Basilicata del progetto della realizzazione del Borgo del gusto nella frazione di Panevino.
“Panevino: borgo del gusto, una terrazza sul golfo jonico”, questo è in sintesi l’obiettivo della rivalutazione del borgo di Tursi che è stato presentato alla Regione Basilicata grazie all’impegno dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Cosma, con in prima linea l’allora assessore oggi consigliere comunale ai lavori pubblici Roberto Trani e la collaborazione dell’imprenditore Franco Cirigliano e dell’architetto Franco Santamaria che subito hanno sposato l’idea progettuale che oggi ha avuto la sua consacrazione.
Un passo importante dopo che tra i 14 nuovi Pat (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) inclusi nell’elenco della Regione Basilicata, che ne conta in totale 163, ci sono anche 4 legati proprio a Tursi: “L’insalata di arance staccia di Tursi”, “Il Percoco di Tursi sciroppato”, “Il Percoco di Tursi con il vino” e “A Scorz di Tursi”.
Nel Borgo del Gusto, infatti, saranno organizzati eventi enogastronomici con il supporto di produttori e cuochi qualificati. Inoltre, sono previsti dei punti per lo vendita di prodotti alimentari di eccellenza e di artigianato tradizionale anche attraverso la creazione di “temporary shop”.
Tassello dopo tassello, anche grazie all’impegno del governo regionale che per il tramite del consigliere Pasquale Cariello e dell’assessore all’agricoltura Francesco Fanelli, Tursi potrà disporre di un volano importante per il rilancio di una storica e strategica frazione che delimita il confine con Policoro.
Fondamentale è stato anche l’apporto del direttore dell’Alsia Aniello Crescenzi, del tursitano Antonio Gatto che ha condotto degli studi sull’arancia a staccia, gli imprenditori Paolo Popia e Domenico Bascetta anch’essi di Tursi, lo chef Mario Demuro tursitano d’adozione e premio Rabatana 2020, e l’attuale delegato all’agricoltura promotore della Deco per il Percoco di Tursi Dorian Di Noia.
La soddisfazione del Sindaco Cosma è palpabile e giustificata: “dopo mesi difficili dovuti sia alla situazione epidemiologica che a quella di bilancio, la notizia dell’approvazione del progetto su Panevino in cui abbiamo tanto creduto e di cui abbiamo tanto parlato anche in campagna elettorale, dimostra come la perseveranza e la comunione d’intenti, a prescindere dai ruoli e dalle idee politiche, può portare solo buono risultati per la collettività. Ringrazio quanti si sono spesi per il conseguimento di questo risultato e quanti hanno reso possibile che un sogno di riqualificazione del borgo di Panevino possa diventare realtà. Questo è solo il primo passo di un percorso che ora va condotto in maniera concreta e sensata per non vanificare gli sforzi e l’impegno profusi in questi mesi. Solo con il gioco si squadra si può rilanciare l’economia delle nostre comunità in special modo adesso che la pandemia ci ha praticamente limitato in tutto e per tutto.”

Post correlati