Nuove iniziative nel materano nella lotta contro il diabete

101006diabete

Come da programmazione  regionale  prosegue, nell’ambito delle attività del Basilicata Barometer Diabetes Observatory, la costruzione della road map.

Proprio per correre contro il diabete, accelerandone il percorso e gli obiettivi da conseguire, è stato dato il via nella Azienda Sanitaria di Matera, al Progetto Rai Dmm (Rete Assistenziale Integrata per il Diabete Mellito e le Malattie Metaboliche).

Si sono incontrati la Direzione Strategica aziendale e il Prof. F. Giorgino dell’Università degli Studi di Bari, il Presidente dell’Ordine dei Medici di Matera, Raffaele Tataranno, rappresentanti dei Medici di Medicina Generale e delle loro associazioni sindacali e scientifiche, rappresentanti della Pediatria di Base e Ospedaliera e dei Centri Diabetologici.

Il Direttore Generale della Asm, Rocco Maglietta, ha introdotto i lavori spiegando che “il Progetto nasce e si sviluppa grazie ad una collaborazione sancita tra l’Università degli Studi di Bari e la Asm di Matera e che sarà coordinata dal professor Francesco Giorgino.”

La costruzione del network contribuirà ad avvicinare il più possibile le cure alla residenza del paziente, gerarchizzando i livelli assistenziali in modo che sia resa praticabile la continuità di cura fra MMG e PLS e i centri Diabetologici.

Particolare attenzione verrà anche data alla prevenzione delle malattie metaboliche e al conseguimento di obiettivi di appropriatezza organizzativa e prescrittiva.

D’altra parte, studi anche recenti, documentano come i pazienti diabetici italiani, a seguito della legge 115/87, evidenziano livelli di emoglobina glicata e insorgenza delle complicanze mediamente inferiori rispetto ad altri paesi del  mondo.

Nella rete sono individuate le attività proprie di ciascun livello organizzativo dal centro di coordinamento al MMG o PLS.

In fase di avvio sono previste una serie di attività formative finalizzate all’allineamento delle conoscenze in materia diabetologica e alla condivisione del relativo PDTA da parte di tutti gli attori coinvolti.

A margine della riunione, che ha registrato un importante contributo tecnico scientifico da  parte di tutti i presenti, il presidente dell’Ordine dei Medici, Tataranno ha dichiarato quanto segue: “Da un’area così importante, qual è quella dell’assistenza al paziente diabetico, è essenziale individuare, come già fatto di recente per altre patologie, un percorso assistenziale condiviso da Medici Specialisti, MMG e PLS.

E’ il nostro Codice di Deontologia che ci obbliga al rispetto dell’appropriatezza, ad un rapporto di reciproco rispetto del lavoro di tutti i professionisti, a garantire la continuità dell’assistenza nei confronti del paziente.

Appare pertanto essenziale la formulazione di un adeguato piano formativo specificatamente legato alla malattia diabetica, dalla sua prevenzione alla gestione delle complicanze.”

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*